Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
  • image
  • parco sud
  • parco sud
  • image
  • parco sud
  • image
  • parco sud
  • parco sud
  • parco sud
  • image
Previous Next

VenTo passerà anche per Milano
la ciclovia devia sul Naviglio Pavese
e si congiunge con la ciclorete esistente

8 agosto 2017. VenTo, la ciclovia che collega Venezia e Torino lungo il fiume Po, passerà anche per Milano: il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti aveva stanziato alla Regione Lombardia circa 2 milioni di euro finalizzati a progettare e realizzare interventi per il miglioramento della sicurezza stradale di ciclisti e pedoni, anche attraverso il completamento o l’ampliamento di percorsi ciclabili.
Nel mesi di giugno, quindi, i possibili enti attuatori - Regione, province e comuni - si sono incontrati e hanno concordato di convogliare il cofinanziamento sulla realizzazione delle ciclovie nazionali VenTo (Venezia–Torino) e Sole (Brennero-Sicilia) e sulle relative connessioni con la rete di interesse regionale. Così Milano ha dato il via alla realizzazione del progetto che potrebbe ottenere un finanziamento dalla Regione Lombardia e che coprirà il 50% del costo di realizzazione della tratta.
Il nuovo tracciato di VenTo devia il suo percorso su Pavia e Milano seguendo il Naviglio Pavese fino alla Darsena, inserendosi così in una rete ciclabile già esistente.
I tecnici del Comune sono al lavoro per elaborare il progetto preliminare, che dovrà essere approvato dalla Giunta e inviato alla Regione Lombardia entro il prossimo 30 settembre. Il progetto prevede la realizzazione di un primo tratto dalla Darsena verso il confine comunale tra Milano e Assago, lungo l’Alzaia naviglio pavese.

Aggiungi commento


Il video del mese

Il  video del mese è dedicato all'agricoltura nel Parco. Infatti, nei mesi estivi richiede ancor di più la presenza dei contadini, che potranno forse godere di una vacanza nel periodo invernale. Con i suoi 47mila ettari, di cui 35mila coltivati, il Parco Agricolo Sud Milano continua a dimostrare di essere un motore per l'economia locale: oltre un migliaio di aziende di cui circa 70 all'interno di Milano. Le aziende agricole non si occupano solo di agricoltura, zootecnia o trasformazione dei prodotti: le loro cascine sono ormai aperte all'ospitalità con agriturismi, ristorazione, didattica per tutte le età. E molto altro. Per chi in agosto fosse qui, potrebbe essere un'opportunità visitarne qualcuna: nel nostro sito trovate i loro indirizzi e le peculiarità che le distinguono. Altrimenti a settembre... Altri spunti per gite fuori li potrete trovare nella rubrica Comuni e bellezze nel Parco Sud.

L'Associazione per il Parco Sud Milano partecipa al coordinamento di 450 associazioni europee che sta promuovendo una petizione europea. Chiediamo un quadro legislativo che tuteli i suoli europei dall'eccessiva cementificazione, dalla contaminazione, dall'erosione, dalla perdita di materia organica e dalla perdita di biodiversità.

Il suolo deve essere considerato un bene comune. Se il tuo comune è insensibile, se la Regione ci prende in giro, se il Governo latita...VAI su https://salvailsuolo.it/ e FIRMA

cascine amiche

comuni bellezze

siti amici

 

parco sud milano