Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
  • parco sud
  • image
  • image
  • image
  • parco sud
  • image
  • parco sud
  • image
  • parco sud
  • parco sud
  • parco sud
  • image
Previous Next

Legge Ammazzasuolo bis passa in Commissione
Ecco i favorevoli, i contrari e gli astenuti.
Il 16 maggio sarà votata in Consiglio Regionale

8 maggio 2017. Giovedì scorso è passato in Commissione regionale Territorio il progetto di legge n. 348 (vedi articolo), con qualche miglioramento rispetto al pessimo testo partorito dalla Giunta, ma che comunque disattende e tradisce lo scopo della legge 31/2014 enunciato nel suo titolo “Disposizioni per la riduzione del consumo di suolo e per la riqualificazione del suolo degradato”.
Noi c'eravamo e ne riportiamo un breve resoconto. Per gli immobiliaristi continuerà la cuccagna del poter costruire tutto ciò che è pianificato negli ipertrofici PGT (Piani di Governo del Territorio), ma almeno sarà permesso ai Comuni di apportare variazioni al ribasso, cosa impossibile nei passati 30 mesi, così come previsto dalla legge 31/2014.

Anche l'Anci ha remato a favore

Per fortuna, grazie all’astensione della maggioranza di centrodestra (ripensamenti tardivi agli eccessi di favori per gli immobiliaristi? Ma intanto i buoi sono scappati dalle stalle!) è stata reinserita la clausola di far pagare oneri aggiuntivi in caso di progetti edilizi su aree verdi e agricole: incredibilmente -e colpevolmente- la Giunta Maroni lo aveva cancellato da questo progetto (Pdl n. 348)!
Alla fine la Commissione ha licenziato la proposta di legge emendata, con il voto favorevole di Lega-centrodestra, che si sono autolodati per essere stati gli unici sinora ad affrontare il tema del consumo di suolo (Governo e Parlamento colpevolmente latitano, come pure le altre Regioni) e per non aver fatto incorrere fallimenti tra i costruttori (e ci mancherebbe, con il favore fatto sinora dalla legge 31)!
Contrari il M5S e Sel, mentre si è astenuto il PD, che si è riservato di portare nuovi emendamenti in aula consiliare il prossimo 16 maggio (giorno della votazione di questo Pdl). Si tratta di un'astensione difficile da interpretare: forse al partito in fondo va bene questo testo che, ricordiamo, è emanazione di una proposta di Anci (Associazione Nazionali Comuni Italiani) e non è un caso che il PD guidi una parte considerevole dei Comuni lombardi. Oppure il PD intende vedere le reazioni della maggioranza di centrodestra alle proposte che porterà in Consiglio regionale.
In ogni caso, lo ribadiamo con convinzione, finora la riduzione del consumo di suolo è stata generata dalla crisi economica oltre che dall’eccesso di case sfitte, capannoni abbandonati e palazzi uffici vuoti: ma leggi come la 31 e la sua modifica al testo rimangono un’offesa alla ragione e alla sensibilità dei cittadini. Con buona pace di ciò che questi politici lasceranno alle prossime generazioni.

 

Aggiungi commento


 

 

 

Il video del mese

Un video in bianco e nero che con un breve excursus delinea le bellezze culturali, storiche e ambientali del territorio del Parco Agricolo Sud Milano, rimandando ai nostri occhi uno spettacolo unico, sincero e di sintesi del bellissimo mondo che circonda e penetra la metropoli lombarda. È stato realizzato ormai qualche anno fa da Paolo Romiti, amico della nostra associazione, per il sito “unaranaparlante”. Vale molto, molto di più dei tre minuti e mezzo spesi per vivere le sensazioni che ci suscita.

cascine amiche

comuni bellezze

siti amici

 

parco sud milano