Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
  • parco sud
  • parco sud
  • image
  • image
  • parco sud
  • parco sud
  • image
  • image
  • parco sud
  • parco sud
  • image
  • image
Previous Next

 

Cassina de' Pecchi e Basiglio in finale
tra i Comuni virtuosi per la gestione del territorio
vince Cassina, mentre Basiglio ...

21 dicembre 2017. Si è conclusa con la vittoria il comune di Montelepre (PA) l'undicesima edizione del Premio comuni Virtuosi, aggiudicatosi il primo posto tra i 61 comuni finalisti, selezionati tra le oltre 250 progettualità inviate all’Associazione Comuni Virtuosi, che opera con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e di Anci (Associazione nazionale comuni italiani). A decretare il vincitore assoluto e quelli per le diverse categorie è stata una giuria di esperti, composta da amministratori locali, docenti universitari, giornalisti e tecnici ambientali. I Comuni selezionati hanno puntato a svolgere il tema del concorso, così descritto: "Per la trasversalità delle azioni messe in campo a favore dell’ambiente, per la capacità di coinvolgimento attivo della cittadinanza, per aver investito in progetti legati alla sostenibilità e alla promozione di una cultura dei beni comuni".

Cassina de' Pecchi super star del Parco Sud

Tra i finalisti sono arrivati due soli comuni della provincia di Milano, ambedue nel territorio del Parco Agricolo sud: Basiglio e Cassina de’ Pecchi: quest'ultimo si è aggiudicato il primo posto nella categoria Gestione del Territorio, per aver approvato un PGT (Piano di Governo del Territorio) a consumo di suolo zero e per avere, in contemporanea, recuperato aree e immobili dismessi.
L’Amministrazione comunale di Cassina de' Pecchi, fin dal suo insediamento nell’anno 2014 ha difeso e perseguito la scelta di essere un Comune virtuoso tramite un filo conduttore che ha innervato l’azione governativa, disseminando il percorso di spunti di senso, muovendo azioni innovative, potenziando servizi, tutto nell’ottica di una nuova dimensione del fare pubblica amministrazione. "Parole chiave come sostenibilità, impatto zero, riuso, partecipazione, consumo zero di suolo -dichiara l'Amministrazione- sono gradualmente entrate a far parte del lessico cassinese, riscontrando attenzione e sensibilità da fette sempre più ampie della popolazione. È un seme gettato nel breve spazio di un mandato amministrativo, che ha l’ambizione di crescere e di diffondersi come un virus benefico, coinvolgendo sempre più persone in processi di cittadinanza attiva, prime fra tutte le giovani generazioni che costituiscono la nostra porta verso il futuro" (vedi documento con le azioni svolte da questo Comune).
Per Basiglio non c'è stato alcun premio: d'altro canto, nelle 68 pagine di presentazione inviata per la partecipazione al concorso, non si fa cenno al PGT: questa Amministrazione aveva vinto le elezioni con l'obiettivo di salvaguardare il consumo di suolo. Ma le mosse attuate non sono state evidentemente adeguate. Tant'è che il PGT è rimasto invariato. per chi volesse leggere il documento presentato da questo Comune clicchi qui.
Comunque, il Parco Sud ha fatto la sua bella figura!

Aggiungi commento


Il video del mese

Il video del mese, considerata la bella stagione, propone una visita turistica a Gaggiano, tra i paesi più accattivanti del nostro Parco. Il centro storico, con i suoi palazzi, il Naviglio Grande, i ponti, chiese e botteghe, si pone come uno degli scenari più affascinanti del territorio metropolitano milanese. La campagna circostante, ancora ben conservata e coltivata, è ricca di aree verdi, fontanili, rogge, piccoli oratori di campagna, cascine e mulini. A Gaggiano fanno corona antichi borghi come San Vito, Fagnano, Vigano Certosino e Barate, ricchi di edifici antichi e opere d'arte. (Il video è di Aurelio Citelli e Renato Minotti prodotto da Città metropolitana di Milano e Comune di Gaggiano. Dal sito viviamogaggiano.it)

cascine amiche

comuni bellezze

siti amici

 

parco sud milano