Lombardia sempre più terra di cicogne
Nel 2017 più nidi, più cove e più involi
Stabile la presenza nel Parco Sud 

29 dicembre 2017. Guardare il cielo e i campi è sempre bello, ma qualche volta può essere addirittura emozionante se addirittura si avvista una o più cicogne bianche che, spesso, senza battere le ampie ali di quasi due metri veleggiano in cielo. Oppure le trovi a razzolare nei prati, con la loro livrea bianca, punta delle ali nere, becco e zampe arancioni. Molti dei nostri lettori ci hanno messo passione e attenzione riuscendo a segnalare molteplici avvistamenti, soprattutto nel Parco Agricolo Sud Milano, così come richiestoci dalla Lipu (lega per la protezione degli uccelli). I report della Lipu degli ultimi anni, infatti, fotografano un quadro molto positivo: la cicogna bianca, reintrodotta in Lombardia dagli anni ’70, si trova bene nel Parco Agricolo Sud Milano, dove è possibile osservarne gli imponenti nidi (fino a 150 kg di peso) su campanili, tralicci o pali di nidificazione piazzati a bella posta per favorirne la stanzialità.
Quest'anno abbiamo contribuito anche noi a "dare i numeri", grazie al vostro aiuto, ovviamente verificato sul campo dagli esperti Lipu: è stato grazie anche a questi avvistamenti che la Lipu ha potuto perfezionare il Rapporto 2017 sulla cicogna bianca in Lombardia.

Ma quante belle cicogne anche nel nostro Parco

Il Rapporto mostra segnali tutti positivi. Significativo è l’aumento del numero delle cove, da 77 nel 2016 a 96 nel 2017 (+25%), e dei nuovi nati, 229 nel 2017. La positività della passata stagione è confermata anche dagli involi (quando i piccoli, ormai "svezzati" si rendono autonomi e lasciano il nido di famiglia), passati da 165 a 214 (+30%).
In aumento anche il numero dei comuni dove vi sono state nidificazioni: da 32 a 35. Da segnalare che, per la prima volta, anche la provincia di Bergamo ha avuto il suo bel nido, e precisamente nel comune di Valbrembo. Tutti e quattro i nati si sono involati con successo.
La presenza della cicogna nel Parco Agricolo Sud Milano è stata stabile e, a fine stagione, ben 11 piccoli hanno preso il volo, come lo scorso anno. Per vederne un numero maggiore, bisogna spostarsi più a sud, nella provincia di Pavia (22 nidi costruiti a Zerbolò e 16 a Sant’Alessio con Vialone, per citare le località più frequentate) e di Lodi (11 involati nella sola Castiglione d’Adda).

E per il 2018…

Naturalmente anche nel prossimo anno proseguirà la campagna dei rilevamenti. Su indicazione del responsabile Lipu, Pierfrancesco Coruzzi, come Associazione per il Parco Sud Milano andremo a coinvolgere anche gli agricoltori. Chi vive e lavora tutti i giorni nei campi potrà fornire utili indicazioni per segnalarci problemi e migliorare la convivenza con questo splendido volatile, intimamente legato alla cultura contadina e rurale.
Quindi, grazie di cuore a tutti coloro che quest'anno ci hanno comunicato avvistamenti. Per il momento solo poche coppie si sono fermate nel gelido inverno lombardo: la prossima primavera sarà di grande aiuto segnalare le modalità del ritorno delle cicogne dalla lunga e faticosa migrazione.

 

Aggiungi commento