Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
  • image
  • parco sud
  • image
  • image
  • image
  • parco sud
  • parco sud
  • parco sud
  • image
  • parco sud
  • parco sud
  • image
Previous Next

Progetto Bellezza, anche 3 comuni
del Parco Sud si aggiudicano il bando:
Cornaredo, Colturano e Cerro al Lambro 

4 gennaio 2017. Il Progetto Bellezza, lanciato dal governo nel 2016 aveva messo a disposizione 150 milioni, che sono già stanziati, per progetti che valorizzassero i piccoli luoghi dimenticati, come la piccola chiesetta romanica in un paese di campagna o una rocca medievale di un comune montano. Al ministero sono pervenute richieste per 7.540 luoghi, distribuiti in 3.197 comuni, che sono geograficamente così distribuiti: 2.497 luoghi al Nord (e insistono su 1.306 comuni), 2.259 al Centro (in 813 comuni) e 2.784 al Sud (in1.078 comuni). 
La Commissione per la selezione degli interventi, che ha concluso le proprie attività nella riunione del 15 dicembre, ha selezionato 273 progetti. 
Alla regione Lombardia arriveranno oltre 16,6 milioni di euro per restaurare 31 monumenti, di cui 3 nel Parco Sud. Tra gli interventi "più corposi": l’Ex Ammasso del Grano San Daniele Po (2 milioni di euro), il Torrione Estense di Casalmaggiore (1,5 milioni di euro), l’OPENheritage. Atlante della pittura romanica lombarda (1,2 milioni), il Teatro comunale di Borgosatollo (170mila euro), il Museo del Tesoro della Cattedrale a Pavia (120mila euro), il Ponte di Brivio (41mila euro) ecc. (vedi elenco completo dei progetti vincenti).

Ai magnifici tre del Parco Sud quasi 1,7 milioni

Tra i 31 luoghi che si sono meritati il premio vi sono anche 3 comuni del Parco Agricolo Sud Milano: Cornaredo, Colturano e Cerro al Lambro.
Il più consistente contributo va a Cornaredo: a questo comune, grazie all'iniziativa del sindaco Yuri Santagostino, andranno 1,261 milioni per restaurare un ex mobilificio (circa 2mila mq) confiscato alla mafia e consegnato al Comune, già dal 2009: grazie all'operazione denominata ‘Piazza Pulita’ del 2007, erano stati apposti sigilli a 39 proprietà immobiliari riconducibili, direttamente o tramite suoi familiari, al pregiudicato Costantino Mangeruca, originario di Africo (Reggio Calabria), residente a Cornaredo (Milano).
Il sindaco, ricordando che Peppino Impastato usava sottolineare: “Bisognerebbe educare la gente alla bellezza, perché in uomini e donne non si insinui più l’abitudine e la rassegnazione, ma rimangano sempre vivi la curiosità e lo stupore” ha presentato un progetto di recupero che ha convinto la Commissione ministeriale. Il luogo, una volta restaurato, dovrebbe accogliere attività sociali, spazio per start up e creativi.
Ancora un sindaco, Marco Sassi, ha presentato un progetto di restauro per il complesso dell'Oratorio di S. Rocco risalente al XVI secolo, a Cerro al Lambro, in località Riozzo: è costituito dalla chiesa ad aula unica e dalla canonica annessa che ingloba il presbiterio e la sacrestia dell'oratorio stesso; la pianta formata dai due edifici ha forma irregolare con il campanile posto tra i due corpi sul lato meridionale. Da anni Italia Nostra è attiva per la richiesta di salvaguardia di questo luogo e finalmente l'Oratorio, grazie ai 400mila euro stanziati, potrà tornare agli antichi splendori. 
A Colturano spettano 30mila euro: saranno investiti per restaurare gli affreschi di Palazzo Fregoso. Le prime testimonianze riguardanti il Palazzo sono presenti in un documento datato 10 maggio 1354, conservato nell'archivio dell'Ospedale della Pietà (confluito nel Pio Albergo Trivulzio nel 1786) in cui in una pergamena si cita una divisione di beni tra i due fratelli della famiglia Girami in cui si parla di “beni siti nel territorio di Colutrano”. 
È un piacere scrivere di Comuni che si attivano per salvaguardare il loro patrimonio storico e culturale. Probabile che altri comuni del Parco abbiano tentato di percorrere questa strada per recuperare fondi da dedicare ai loro monumenti… ma a disposizione c'erano solo 150 milioni di euro. Una goccia rispetto alle necessità per restaurare le tante bellezze decadenti d'Italia. 
 

 

Aggiungi commento


Il video del mese

. “Viboldone è un borgo di origini medievali nella campagna di San Giuliano Milanese. Accanto sorge anche l’abbazia, un capolavoro dell'architettura  gotico lombarda, fatta costruire e affrescare fra il XII e il XIV secolo dall'ordine monacale degli Umiliati. L'abbazia è uno dei complessi medievali più belli e importanti dell'intera regione: è ben tenuto dalle monache benedettine, ma il borgo del circondario è in totale degrado. Disabitato, anzi, deserto, con rogge e fontanili ridotti a fogne e discariche, i mattoni privi d'intonaco si sbriciolano, crollano i tetti, le strade malamente rattoppate, le cascine secolari sono abbandonate: un intero patrimonio edilizio con tutti i crismi per durare secoli, è invece lasciato all'incuria devastante. Un borgo fantasma dove le finestre non hanno più vetri ma solo lembi di plastica trasparente. Il panorama è di desolazione. Una vergogna, per una civiltà che si onora, quando fa comodo, di definirsi cristiana. Eppure, basterebbero pochi milioni d'investimento per sistemarlo…” scrive Roberto Schena, anche autore del video.

cascine amiche

comuni bellezze

siti amici

 

parco sud milano