Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
  • image
  • parco sud
  • parco sud
  • image
  • parco sud
  • image
  • image
  • image
  • parco sud
  • parco sud
  • image
  • parco sud
Previous Next

Per l'Ippodromo di Milano vince la storia
il Tar respinge il ricorso della Snai
Restano i vincoli della Sovrintendenza

3 agosto 2018. Esulta Italia Nostra: "Impianto salvaguardato grazie al vincolo che avevamo richiesto". E’ stata appena pubblicata la sentenza con la quale il Tar Lombardia ha respinto il ricorso delle società Snai e Snaitech, contro i vincoli relativi all’Ippodromo del galoppo e al Trotter. Commenta Edoardo Croci, presidente Italia Nostra - sezione di Milano: “L'ippodromo è salvaguardato grazie al vincolo che era stato apposto su richiesta di Italia Nostra. In particolare il giudice è entrato nel merito dei vincoli apposti e ha respinto le censure di controparte, valorizzando gli elementi tecnici a supporto dei provvedimenti: una pronuncia di merito dettagliata che conferma la centralità dei vincoli apposti”.
Il ricorso delle società proprietarie era stato avviato contro la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Milano, difesa dall'Avvocatura dello Stato, per l'annullamento dei vincoli a tutela dell'ippodromo di Milano (per i due anelli del Galoppo e del Trotto di San Siro) risalenti al 2004 e al 2017. I vincoli furono apposti su richiesta di Italia Nostra, che quindi si è costituita con l'avvocato Noli a fianco della Soprintendenza. La Snai riapriva un’istruttoria sui beni vincolati che mirava dopo 14 anni dal provvedimento a chiederne l'annullamento per poter poi edificare l’area.

Vince il valore della storia

“I provvedimenti di vincolo -spiega Italia Nostra- hanno il fine di salvare la memoria storica e culturale di un luogo che è una parte rilevantissima della città. Inoltre, non confliggono con esigenze della proprietà di procedere ad interventi di valorizzazione concordate con il Comune di Milano per la riqualificazione del Quartiere Ippico di San Siro. Quello che non è consentito è abbattere un pezzo di memoria storica”.
Non possiamo che unirci a Italia Nostra e gioire di questa decisione del Tar, che tutela i beni storici di questo angolo del Parco Agricolo Sud Milano.

Aggiungi commento


 

 

 

Il video del mese

Benvenuti al Parco di Muggiano: 22 ettari di boschetti, prati e acque, raggiungibile da stradine tra cascine e campi rigogliosi, dove lo slogan “Milano, città di campagna” acquista un senso compiuto. Il video non ha le eteree vedute a volo di uccello del drone, ma i difetti delle riprese sobbalzanti effettuate da un sellino. Così facendo, però, riporta fedelmente le splendide viste che si aprono ai vostri occhi, come lo scorrere delle limpide acque dei fontanili Ferro di Cavallo e Cappello del Prete, tra i più belli e imponenti del Parco Agricolo Sud Milano, le stradine nei boschetti, gli spiazzi dei prati e il vasto specchio d’acqua della ex cava. Peccato che questa vasta dotazione di verde attrezzato sia ancora poco fruita dai cittadini, un po’ per scarsa conoscenza, un po’ per la microcriminalità che fino a qualche tempo fa imperversava allontanando le famiglie. Eppure è un patrimonio perfettamente godibile dai cittadini, ben tenuto dal Comune e Municipio, con gli agricoltori, bravi e intraprendenti, che tutelano e valorizzano anche il circondario. Ringraziamo per il video Pietro Caiazza.

cascine amiche

comuni bellezze

siti amici

 

parco sud milano