Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
  • parco sud
  • image
  • parco sud
  • image
  • image
  • parco sud
  • image
  • image
  • image
  • parco sud
  • parco sud
  • parco sud
Previous Next

A oltre 6 anni dagli accordi, l’outlet di Locate
non ha ancora ceduto i 133mila mq al Parco Sud
Ricordiamo a Locate District il suo debito

5 maggio 2019. Siamo lì lì per concludere, ma l’ultimo passaggio manca sempre. Sono passati ulteriori quattro mesi dall’ultimo nostro articolo sul mancato passaggio di 133mila mq di terreni dall’Outlet di Locate Triulzi al Parco Agricolo Sud Milano, ma nulla si è ancora mosso.
Senza mezzi termini: questa storia di immobilismo, inefficienze pubbliche e, forse, di furbizia da parte dei privati deve finire. Sono oltre 6 anni che gli accordi sono stati firmati, per dei terreni che hanno un valore e dovrebbero generare introiti e permettere al Parco Sud di dare concretezza ai suoi progetti di sviluppo. Rimanendo sul piano economico, è come se all’Ente Parco non fossero stati ceduti oneri gli urbanizzazione dovuti, un ritardo inammissibile che genera un danno a noi cittadini. Ci sembra pertinente una sentenza del Consiglio di Stato del 7 dicembre 2016 che, in termini espliciti, afferma: “In caso di ritardato od omesso pagamento del contributo di costruzione è previsto che siano applicate delle sanzioni pecuniarie, la cui determinazione in concreto è rimessa, sia pur nel rispetto di alcune soglie minime e massime fissate dalla legislazione nazionale, alla legislazione regionale”.
A nostro avviso, appare necessario che, dopo tutti questi anni, l’Ente Parco Sud ottenga prontamente da Locate District i terreni che gli (ci) spettano e, perché no, le sanzioni pecuniarie previste.


Per comprendere meglio i complessi passaggi e le sfibranti inerzie di questa vicenda vi lasciamo all’articolo dello scorso dicembre:

26 dicembre 2018. Abbiamo ripetutamente scritto in queste pagine e sollecitato l’Ente Parco Sud sulla questione: gli accordi di programma del 2012 per la costruzione dell’outlet a Locale, esempio di sacrificio della campagna agricola e del paesaggio, prevedono la cessione di 133mila mq di terreni, che diverrebbero proprietà del Parco agricolo Sud Milano (bene pubblico).
E, finalmente, nel Consiglio direttivo dell’Ente, svoltosi lo scorso 17 dicembre, è stata presentata la cronistoria di questi terreni, da cui si evince che “operatore e comune di Locate hanno comunque assicurato che i lavori sono in itinere e che il passaggio di proprietà avverrà entro la fine dell'anno in corso”. Mancano solo 5 giorni alla fine dell’anno ed è quindi difficile che il “miracolo” si possa avverare. Ma almeno c’è un pezzo di carta in cui tutto ciò viene dichiarato. E, se non accadesse, l’Ente Parco potrebbe procedere per vie legali al fine di ottenere quanto gli (ci) spetta. Se avete voglia, leggete l’iter - l’Ente si è attivato solo quest’anno- dei 6 anni di questa “terra dimenticata”, che forse, finalmente, sarà un bene pubblico! Eccolo qui sotto.

ATTI n. /2018/9.4/2018/16
INFORMATIVA N. /2018 DEL CONSIGLIO DIRETTIVO DEL PARCO AGRICOLO SUD MILANO

OGGETTO: Informativa stato di attuazione del Protocollo di intesa tra la Provincia di Milano e il Comune di Locate di Triulzi, con l'adesione di Locate District S.r.l. allegato e parte integrante dell'Accordo di Programma "Polo dei Distretti Produttivi", con riferimento alla cessione all'Ente gestore del Parco Agricolo Sud Milano "della superficie di 133.000 mq" localizzata a sud di Scalo Milano. Addì 17 dicembre 2018 alle ore 15.30, previa apposita convocazione, si è riunito il Consiglio Direttivo del Parco Agricolo Sud Milano nella consueta sala delle adunanze
Presidente del Parco Agricolo Sud Milano Michela Palestra
Consiglieri Direttivo Parco Agricolo Sud Milano in carica
1) Pantaleo Rosario (Vice Presidente) e consigliere del Comune di Milano
2) Pallazzoli Daniela (Vice Presidente) e sindaca si Cusago
3) Branca Paolo (sindaco di Carpiano)
4) Cocucci Vera Fiammetta Silvana Solange (Consigliere Metropolitano)

5) Colombo Linda (sindaca di Bareggio)
6) Del Ben Daniele (sindaco di Rosate)
7) Festa Paolo (sindaco di Pieve Emanuele)
8) Lozza Paolo (rappresentante delle associazioni ambientaliste
9) Olivero Dario (rappresentante delle associazioni agricole)
10) Uguccioni Beatrice Luigia Elena (consigliera del Comune di Milano e della Città Metropolitana)

Presiede il Presidente Michela Palestra, assistito dal Segretario Generale Dott. Antonio Sebastiano Purcaro
Sono altresì presenti: il Direttore del Settore Parco Agricolo Sud Milano Dott. Emilio De Vita
IL CONSIGLIO DIRETTIVO DEL PARCO AGRICOLO SUD MILANO
Vista l’informativa contenuta all’interno,
ne prende atto.
In sede di approvazione dell’Accordo di Programma, a seguito della presa d’atto da parte del Consiglio Direttivo del Parco Agricolo Sud Milano, con deliberazione 16/05/2012, n. 19, è stato sottoscritto un Protocollo d’intesa tra il Comune di Locate di Triulzi, l’allora Provincia di Milano e la Società Locate District, approvato con d.g.c. 11/06/2012, n. 54 e d.g.p. 5/6/2012, n. 195 con il quale i soggetti sottoscrittori si sono assunti impegni per assicurare le necessarie misure di mitigazione e di compensazione ambientale da realizzarsi nell’ambito del Parco Agricolo Sud Milano, nonché per attuare gli interventi sull’assetto infrastrutturale volti all’adeguamento e miglioramento della viabilità sovracomunale.
Il Protocollo di Intesa tra l'allora Provincia di Milano, il Comune di Locate di Triulzi e la società Locate District S.r.l., allegato all'Accordo di programma denominato “Polo dei Distretti produttivi” prevedeva al punto 2 la cessione al Comune di Locate di Triulzi di un'area di circa mq 133.000 locata in prossimità del Santuario e della cascina di Santa Maria della Fontana, la quale avrebbe dovuto successivamente essere ceduta al Parco Agricolo Sud Milano, ed eccezione di una fascia necessaria a realizzare a realizzare una viabilità comunale a ridosso della struttura di vendita.
Nonostante la struttura di vendita (denominata Scalo Milano) sia aperta da oltre due anni, tale previsione del Protocollo d'Intesa non è ancora stata attuata.
Al fine di verificare i tempi di attuazione gli uffici del parco hanno convocato l'operatore ed il Comune di Locate di Triulzi ad un incontro che si è svolto in data 8/5/2018 presso la sede del Parco.
Durante tale incontro l'operatore aveva specificato che ancora non era stata data attuazione alla previsione del Protocollo di Intesa in quanto si era dovuto preventivamente realizzare la viabilità e solo successivamente al collaudo di detta viabilità sarebbe stato possibile effettuare il frazionamento catastale e cedere al Comune l'area. In tale sede l'operatore espresse la necessità di avere ancora un mese e mezzo di tempo per completare il collaudo stradale e provvedere al frazionamento catastale, dopodiché avrebbe dovuto essere possibile avviare il primo dei due passaggi di proprietà previsti, quello al Comune di Locate di Triulzi. Al termine della riunione il parco chiese che entro il 30/6/2018 fosse terminato il frazionamento catastale e fosse comunicata al parco la corretta identificazione catastale dell'area.
Non avendo avuto più alcun riscontro il Parco con nota del 14/8/2018 (protocollo n. 194353/2018) ha sollecitato Locate District a dare tempestivo riscontro al Parco sullo stato di attuazione della procedura di frazionamento e di cessione dell'area secondo quanto previsto.
La risposta dell'operatore, pervenuta in data 27/8/2018 (protocollo n. 198767/2018), comunicava che:
- il collaudo della viabilità era terminato in data 20/6/2018;
- il frazionamento catastale sarebbe stato completato entro il 31/8/2018;
- la cessione al Comune avrebbe potuto avvenire entro il 30/9/2018;
Trascorso inutilmente anche il termine del 30/9/2018 senza alcun riscontro documentale da parte dell'operatore, il Parco con una ulteriore nota trasmessa in data 14/10/2018 (protocollo n. 237294/2018) ha richiesto:
inviare al Parco visura catastale ed estratto di mappa delle particelle catastali originate dal previsto frazionamento;
indicare la data esatta della sottoscrizione dell'atto per il passaggio di proprietà al comune di Locate di Triulzi;
concordare con il Comune di Locate di Triulzi e con il Parco Agricolo Sud Milano una data (antecedente alla sottoscrizione del passaggio di proprietà) per effettuare un sopralluogo dell'area volto a verificarne le condizioni.
In assenza di risposta il Parco ha ritenuto di dover intervenire inviando alla Segreteria Tecnica dell'AdP “Polo dei Distretti Produttivi” (la cui convocazione era prevista per il 5/11/2018) una nota riassuntiva dello stato della situazione e una richiesta di intervento “al fine della piena ottemperanza di quanto previsto dagli accordi” (protocollo n. 255853 del 6/11/2018).
Il tema è stato in effetti affrontato nel corso della riunione della Segreteria Tecnica, ma purtroppo non vi ancora un verbale della seduta approvato.
In sintesi operatore e comune hanno comunque assicurato che i lavori sono in itinere e che il passaggio di proprietà avverrà entro la fine dell'anno in corso.
Il responsabile del Servizio Agricoltura e sistemi verdi Dott. Piercarlo Marletta
Il Direttore del Settore Parco Agricolo Sud Milano Dott. Emilio de Vita

Aggiungi commento


Il video del mese

Il video del mese, questa volta dedicato alla fruizione del Parco Agricolo Sud Milano. Realizzato da Città Metropolitana, offre spunti per godere delle bellezze del parco, ma anche dei suoi prodotti agricoli, anche da gustare già pronti. Numerose le cascine trasformate in agriturismo, in cui poter passare un fine settimana all’aria aperta. Dove informarsi? Nei numerosi Punti Parco. Il video è del 2016, per cui ne manca qualcuno: se visitate il nostro sito trovate l’elenco aggiornato. Buon divertimento a grandi e piccoli.

cascine amiche

comuni bellezze

siti amici

 

parco sud milano