Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
  • parco sud
  • image
  • parco sud
  • image
  • image
  • image
  • image
  • parco sud
  • parco sud
  • image
  • parco sud
  • parco sud
Previous Next

Milano - Piazza d’Armi è “nostra”
deve rimanere pubblica e tutta verde
Firmiamo tutti questa petizione al Sindaco

 

22 maggio 2019. AGGIORNAMENTO

Comunicato stampa: Grazie al Ministro Bonisoli un’altra area simbolo di Milano sarà preservata.
Ringraziamo ancora una volta il Ministro per i beni e le attività culturali, Alberto Bonisoli, per l’interesse e il lavoro che continua a fare a tutela di alcuni dei luoghi più importanti e simbolici per la città di Milano che, senza alcune scelte del Ministero, rischiavano di perdere la loro attuale connotazione.
Oltre all’importante valenza storico-culturale, l’area è diventata nel tempo un elemento consolidato nel paesaggio urbano, oltre che un vero e proprio polmone verde per la città, dove sono sorte spontaneamente aree boschive e sono stati creati orti urbani.
Grazie a questo provvedimento, l’area attualmente a verde rimarrà tale, mentre le nuove costruzioni all’interno dell’area dei Magazzini di Baggio dovranno mantenere gli stessi rapporti volumetrici dei fabbricati tutelati.

 

20 maggio 2019. L’area della Piazza d’ Armi costituisce una grande oasi naturale, ricca di boschi, radure e aree umide (350.000 mq), reale parco di biodiversità all’interno del tessuto urbano, unico in Italia e in Europa per caratteristiche e dimensioni, contiguo al sistema dei Parchi delle Cave e  di Trenno, del Bosco in Città, del Parco Agricolo Sud, di cui costituisce la naturale porta di accesso.
Il Parlamento Europeo, a seguito della petizione presentata a marzo 2018 dal Comitato Cittadini per la Piazza d' Armi e dalla Associazione Parco Piazza d’Armi –Le Giardiniere ha inviato nel marzo 2019 a Comune, Regione e ai Ministeri Finanze, Beni culturali e Ambiente  un monito in cui:
“fa suo l’appello dei cittadini contro il possibile scempio nell’ex Piazza d’Armi e invita a preservare i suoi valori ambientali, paesaggistici, storici-architettonici, nonché a porre vincoli urbanistici con gli appositi piani regolatori e paesaggistici”.
Il PGT, Piano di Governo del Territorio, in fase di approvazione, pur riconoscendo  che “l'area di Piazza d'Armi è altamente strategica e costituirà uno dei più importanti esempi europei di riforestazione urbana quale patrimonio identitario della città ed asse fondante della qualità della vita urbana”, tuttavia prevede che solo “ il 50% della sua superficie territoriale sia destinata ad aree verdi”.
Pertanto l’Associazione Parco Piazza d’Armi – Le Giardiniere (www.legiardiniere.it) invita le cittadine e cittadini milanesi a sottoscrivere le osservazioni che verranno depositate attraverso la seguente petizione al Sindaco Sala e al consiglio comunale che chiede che:
“la Piazza d’Armi venga, in sede di approvazione definitiva del PGT,  destinata tutta, e non il solo 50%, ad un Grande Parco Pubblico Urbano comprendente l’intera area verde,  boschiva e umida  di 35 ha. E che tale intera area  sia riconosciuta, mantenuta e valorizzata come capitale naturale di biodiversità cittadino”.
Anche la nostra associazione, che perora la causa da tempo insieme a tante altre, ha firmato la petizione. Per favore, fatelo anche voi: salviamo questo lembo di terra milanese: ne avremo tanti benefici, anche in salute. Per accedere alla petizione: http://chng.it/b8Z7GTgW4L

Commenti  

#1 Guglielmo Gaviani 2019-06-13 11:30
Penso che una città che si voglia chiamare europea e sia degna di questo aggettivo, non può che considerare quest'area verde come una grande opportunità per la qualità della vita dei suoi abitanti.

Aggiungi commento


Il video del mese

Com’è possibile non amare un Parco così ricco di storia, di cultura, di vita, di territori verdi e agricoli: un vero patrimonio che deve essere salvaguardato dalle mani lunghe di chi tenta di barattare il mondo agricolo, il grano, il riso con il cemento. Guardando questo video (della Città Metropolitana di Milano) potete innamorarvi anche voi del "nostro" Parco. Tanto da volerlo conservare e preservare anche per le future generazioni.

cascine amiche

comuni bellezze

siti amici

 

parco sud milano