Europa, firma anche tu
per un’agricoltura sostenibile

Questo mese, i membri del Parlamento europeo dovranno prendere decisioni fondamentali per il futuro degli agricoltori e della natura. Inviando una e-mail migliaia di persone stanno chiedendo ai politici di smettere di sprecare i loro soldi per una politica agricola che favorisce l’inquinamento dell’ambiente,  per sostenere invece gli agricoltori che stanno attuando buone pratiche per la tutela della natura e la vitalità delle comunità rurali.

Puoi firmare una petizione rivolta ai parlamentari europei a questo link http://it.farmingfornature.eu

Europa, firma anche tu
per un’agricoltura sostenibile

Questo mese, i membri del Parlamento europeo dovranno prendere decisioni fondamentali per il futuro degli agricoltori e della natura. Inviando una e-mail migliaia di persone stanno chiedendo ai politici di smettere di sprecare i loro soldi per una politica agricola che favorisce l’inquinamento dell’ambiente,  per sostenere invece gli agricoltori che stanno attuando buone pratiche per la tutela della natura e la vitalità delle comunità rurali.Puoi firmare una petizione rivolta ai parlamentari europei a questo link http://it.farmingfornature.eu

Qui sotto il testo del messaggio predisposto dalle organizzazioni ambientaliste e degli agricoltori, che, per l’Italia, si stanno adoperando al fine di promuovere questa campagna: Aiab (Associazione italiana per l’agricoltura biologica), Federbio, Firab (Fondazione Italiana per la Ricerca in Agricoltura Biologica e Biodinamica), Legambiente, Lipu, UPBIO (Unione Nazionale dei Produttori biologici e biodinamici), Wwf.

Gentile Onorevole,

La prego di votare, quale rappresentante al Parlamento Europeo, per una vera riforma della Politica Agricola Comune (PAC), che incentivi gli agricoltori a prendersi cura dell’ambiente e che stimoli la creazione di nuovi posti di lavoro. Noi non vogliamo sprecare i nostri soldi in una politica che incoraggi l’inquinamento delle nostre acque e della nostra aria e la perdita della nostra biodiversità.

Le pratiche agricole industriali e intensive sono responsabili della scomparsa di fauna e flora dalle nostre campagne e di risorse naturali necessarie per la nostra sicurezza alimentare. I miei soldi dovranno sostenere unicamente la buona agricoltura che crea lavoro e tutela la natura.

Nella plenaria di marzo le chiedo di votare per una vera riforma della Politica Agricola Comune (PAC) che:

  1. ASSICURI che tutti gli agricoltori che beneficiano dei pagamenti diretti della PAC  adottino le migliori pratiche agricole per  la tutela dell’ambiente (il cosiddetto “greening”)
  2. RESPINGA i doppi pagamenti illegali proposti dall’AGRI Committee, che servirebbero a pagare due volte gli agricoltori per le stesse attività.
  3. REINTRODUCA per gli agricoltori l’obbligo del rispetto delle normative Europee in materia di tutela dell’ambiente,  sicurezza alimentare, benessere animale e di salute pubblica, per ricevere i finanziamenti comunitari.
  4. SOSTENGA maggiormente l’agricoltura biologica ed i sistemi agricoli di Alto Valore Naturale.

Il suo voto può fare la differenza!

Per favore lo usi per sostenere una riforma vera e duratura della Politica Agricola Comune, per incoraggiare l’agricoltura sostenibile e biologica e la produzione di cibo sano per le generazioni future.

(8 marzo 2013)

Appello agricoltura Europa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni invitiamo a leggere la Cookie policy