Dalle ceneri dell’impero di Ligresti
rinasce Cascina Campazzo

L’ultimo presidio per scongiurare lo sgombero con la forza pubblica di Andrea Falappi, il gestore agricolo della Cascina Campazzo di Milano, e delle famiglie che lavorano in questa cascina da oltre 70 anni e di oltre 130 mucche da latte, è stato nel 2011.
Il susseguirsi delle intimidazioni di sfratti nasceva dalla richiesta della proprietà, società del Gruppo Ligresti, di riavere gli edifici non certo per continuare la gestione delle attività agricole e dell’annesso Parco del Ticinello. Una battaglia, quella tra Ligresti e Cascina Campazzo, durata un trentennio, da quando, a fine anni ’70, l’immobiliarista ne entra in possesso. Di presidio in presidio, di battaglia in battaglia, anche processi e con carte bollate, Andrea Falappi, divenuto nel frattempo anche presidente del Distretto agricolo milanese (Dam) ha vinto.

Dalle ceneri dell’impero di Ligresti
rinasce Cascina Campazzo

L’ultimo presidio per scongiurare lo sgombero con la forza pubblica di Andrea Falappi, il gestore agricolo della Cascina Campazzo di Milano, e delle famiglie che lavorano in questa cascina da oltre 70 anni e di oltre 130 mucche da latte, è stato nel 2011.
Il susseguirsi delle intimidazioni di sfratti nasceva dalla richiesta della proprietà, società del Gruppo Ligresti, di riavere gli edifici non certo per continuare la gestione delle attività agricole e dell’annesso Parco del Ticinello. Una battaglia, quella tra Ligresti e Cascina Campazzo, durata un trentennio, da quando, a fine anni ’70, l’immobiliarista ne entra in possesso. Di presidio in presidio, di battaglia in battaglia, anche processi e con carte bollate, Andrea Falappi, divenuto nel frattempo anche presidente del Distretto agricolo milanese (Dam) ha vinto.

L’Associazione per il Ticinello, coadiuvata dalla nostra associazione e dalle altre realtà ambientaliste, agricole e locali, ha saputo tenere testa. È una vittoria di tutti noi, che con tenacia abbiamo rintuzzato le logiche perverse della speculazione, riuscendo così a salvaguardare una realtà unica per Milano e per il Parco agricolo Sud. E ora siamo all’epilogo: dal crollo dell’impero Ligresti rinasce il rilancio della Cascina, Il Comune di Milano, infatti, nell’ambito della procedura fallimentare dell’immobiliarista, ha chiesto di avere come contropartita la proprietà di Campazzo, con l’intento di affittarla (con un contratto sicuro e a lunga scadenza) a Falappi.

Un sogno che inizia a concretizzarsi

Intanto, pare inizi a concretizzarsi il progetto di riqualificazione ambientale dell’area agricola del Ticinello -denominata Milano, città di campagna-la valle del Ticinello- reso possibile dalla partecipazione al bando “realizzare la connessione ecologica” della Fondazione Cariplo. In tutto, tra i finanziamenti dei vari enti (Provincia, Comune ecc) e i fondi della Fondazione bancaria, il progetto dovrebbe disporre di circa 1 milione di euro (520mila dai Cariplo). A ottobre dovrebbero iniziare i lavori che prevedono, tra l’altro, aree boschive e altre umide per favorire il ripopolamento faunistico. Il progetto si integra con quello comunale del Parco del Ticinello. In parallelo dal Comune arriva una buona notizia: entro fine anno partiranno i lavori di messa in sicurezza della cascina Campazzo. La Giunta ha approvato, in data 2 settembre, il progetto definitivo per gli interventi riguardanti la risistemazione di alcune porzioni del tetto della cascina, il consolidamento dell’atrio, delle colonne e di altri parti della struttura in situazione pericolante. Inoltre, sarà realizzata la pista ciclabile che, dal parcheggio di interscambio della fermata della M2 di Abbiategrasso, lungo via Dudovich, giungerà fino al parco Ticinello, in fase di costituzione, nell’ambito del Parco Agricolo Sud. “I lavori di messa in sicurezza della cascina Campazzo, già previsti nell’ambito dello stanziamento per la realizzazione del parcheggio di interscambio della fermata della M2 Abbiategrasso -ha dichiarato la vicesindaco Ada Lucia De Cesaris- sono necessari per garantire la continuazione dell’attività agricola in piena sicurezza. Un intervento indispensabile in attesa della ristrutturazione più generale: la cascina infatti rappresenta uno dei principali punti di riferimento dell’agricoltura milanese e del Parco Agricolo Sud, un luogo strategico anche per il prossimo Expo. Si tratta di un primo intervento da inserire nel processo di acquisizione della cascina al patrimonio comunale, avviato dall’Amministrazione e che, recentemente, ha avuto conferma anche dal giudice amministrativo”.
I lavori sono affidati a Metropolitana Milanese, che e entro due mesi provvederà all’assegnazione dell’appalto ed entro fine anno farà partire il cantiere.

Conoscere il Parco e la Cascina

Il Parco Ticinello, nell’area sud della città, limitrofo all’abitato, insiste su un’area di 800.000 mq. Dal 1982 il Comune di Milano ha inserito nelle sue previsioni urbanistiche questo progetto che prevede la commistione della fruizione pubblica e dell’attività agricola.
All’interno dell’area è compresa la struttura di Cascina Campazzo, il vero cuore del parco, sia per la presenza di un allevamento di bovini da latte (circa 130 capi allevati all’aperto, con sala di mungitura) sia per la rilevanza della struttura architettonica, con l’oratorio (una chiesetta , l’antico forno a legna e altri edifici monumentali che risalgono al XVIII e al XIX secolo. Si coltivano mais, frumento e diverse foraggere che garantiscono l’alimentazione del bestiame.
La Cascina Campazzo è inoltre il portale d’ingresso dei quartieri meridionali di Milano al Parco Agricolo Sud Milano, ampio polmone verde agricolo gestito dalla Provincia di Milano che non a caso ha eletto la cascina a Punto Parco, ovvero un centro di riferimento per feste di campagna e iniziative culturali, ludiche e didattiche.
La Cascina è sede dell’Associazione Comitato per il Parco Ticinello, luogo delle riunioni dell’Associazione per il Parco Sud Milano (ringraziamo ancora una volta Andrea Falappi). Senza dimenticare che a Cascina Campazzo si svolgono anche le “lezioni” di Campo! Università di Milano campagna, che propone coinvolgenti incontri culturali a tema.

 

Dalle ceneri dell’impero di Ligresti rinasce Cascina Campazzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni invitiamo a leggere la Cookie policy