È nel Parco sud, a Gaggiano,
il primo prodotto lombardo
della filiera Libera Terra

Un altro passo per sconfiggere la mafia, questa volta attraverso la dolcezza del miele: il 15 settembre prossimo a Gaggiano, comune del Parco Sud, si terrà la presentazione ufficiale del  protocollo d’intesa sottoscritto da Libera, Comune di Gaggiano, Slow Food condotta corsichese, Distretto Economico Solidale Rurale Parco Sud per creare un’area di coltivazione ed installazione di alveari per la raccolta e produzione del miele biologico in ricordo delle vittime di mafia, all’interno del bosco di Gaggiano, frazione San Vito, ora denominato I cento passi.

È nel Parco sud, a Gaggiano,
il primo prodotto lombardo
della filiera Libera Terra

 

Un altro passo per sconfiggere la mafia, questa volta attraverso la dolcezza del miele: il 15 settembre prossimo a Gaggiano, comune del Parco Sud, si terrà la presentazione ufficiale del  protocollo d’intesa sottoscritto da Libera, Comune di Gaggiano, Slow Food condotta corsichese, Distretto Economico Solidale Rurale Parco Sud per creare un’area di coltivazione ed installazione di alveari per la raccolta e produzione del miele biologico in ricordo delle vittime di mafia, all’interno del bosco di Gaggiano, frazione San Vito, ora denominato I cento passi.

La sottoscrizione del protocollo è quindi l’atto formale che avvia, in forma sperimentale, la produzione di miele biologico con il marchio di qualità nella legalità Libera Terra nel bosco dei 100 passi, realizzato sui terreni sottratti alle mafie a partire del 2007 e oggi diventati di utilizzo pubblico.
Il miele che sarà prodotto nel bosco di Gaggiano è il primo prodotto della filiera Libera Terra che viene realizzato in Lombardia.
“L’antimafia sociale in Lombardia si rafforza con atti concreti -ricorda il referente di Libera in Lombardia Davide Salluzzo- e l’avvio della produzione del miele Libera Terra nella nostra regione è un traguardo fondamentale. Un altro passo in avanti nella battaglia contro le mafie, ma un nuovo punto di partenza, visto che solo valorizzando il patrimonio di esperienze del sociale si può pensare di sconfiggere la criminalità organizzata”.

Gli appuntamenti di domenica

La presentazione del protocollo avverrà durante la terza Fiera agroalimentare, che si svolgerà a Gaggiano nella giornata di domenica prossima, organizzata dal Comune di Gaggiano e dalla condotta corsichese di Slow Food .
Alle 10.00, i visitatori potranno partecipare al laboratorio de Il miele di Elia in via Gottadini.
Alle 11.00 sempre in via Gottadini, nella Casa albergo, saranno presentati alla stampa e alle autorità la prima produzione del miele Libera Terra e i contenuti della convenzione. A seguire è previsto un aperitivo con i prodotti di Libera Terra.

Ma quale mafia!

“La mafia in Lombardia non esiste”, diceva nel 2010 il prefetto Gian Valerio Lombardi alla commissione parlamentare Antimafia, arrivata in prefettura per fotografare il livello d´infiltrazione della criminalità organizzata a Milano e in Lombardia: “Anche se sono presenti singole famiglie, ciò non vuol dire che a Milano e in Lombardia esista la mafia”. Ma neppure dopo sei mesi scattarono i 300 arresti – di cui 160 in Lombardia – dell’inchiesta Crimine infinito, che confermò il radicamento del sistema della ‘ndrangheta nella nostra regione, con omicidi e strategie di conquista degli appalti.
Ed ecco un altro dato reso noto ad agosto dal ministero dell’Interno sull’ultimo anno di attività e che smentisce ancora clamorosamente l’ex prefetto di Milano Lombardi: i beni confiscati alla mafia in Italia sono stati 3.723, per un valore complessivo di 2 miliardi: la regione con il maggior numero di beni confiscati è la Lombardia (1.140), davanti a Sicilia (1.100), Puglia (508), Lazio (416), Calabria (349) e Liguria (210).
Purtroppo, smentito duramente dai fatti, il fenomeno mafioso ha pervaso anche tutta la nostra regione, con la connivenza delle lobby politiche e imprenditoriali. La nostra associazione, il 29 novembre 2011, giorno della costituzione del circolo Libera sud ovest milanese, ha aderito a questa iniziativa.

 

È nel Parco sud, a Gaggiano, il primo prodotto realizzato in Lombardia dalla filiera Libera Terra 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni invitiamo a leggere la Cookie policy