Basta rifiuti abbandonati
tutti al contrattacco:
scriviamo al nostro sindaco

Riceviamo continue segnalazioni di abbandono di rifiuti in ogni dove e che in breve tempo si trasformano in discariche a cielo aperto: da San Donato a Tribiano, a San Giuliano a Chiaravalle, in via Sant’Arialdo, nei campi, nei canali e nelle rogge da cui affiorano bottiglie, secchi sfondati, assi di legno, di tutto, di più.
L’immondizia è ovunque e non solo nel Parco Sud, a conferma dello scarso senso civico di buona parte degli italiani nei confronti del territorio, ma anche verso quei cittadini che, al contrario, per rispetto alla collettività, pur di non sporcare si mettono in tasca persino la cartina di una caramella. Eppure Milano e Provincia dispongono di ottimi servizi per “liberarsi” dei rifiuti, inclusi quelli ingombranti. Ma forse per qualcuno è indecoroso andare all’isola ecologica del comune o chiamare l’Amsa.
A chi tocca poi, con l’onere gravante sui cittadini, togliere i rifiuti?

Basta rifiuti abbandonati
tutti al contrattacco:
scriviamo al nostro sindaco

Riceviamo continue segnalazioni di abbandono di rifiuti in ogni dove e che in breve tempo si trasformano in discariche a cielo aperto: da San Donato a Tribiano, a San Giuliano a Chiaravalle, in via Sant’Arialdo, nei campi, nei canali e nelle rogge da cui affiorano bottiglie, secchi sfondati, assi di legno, di tutto, di più.
L’immondizia è ovunque e non solo nel Parco Sud, a conferma dello scarso senso civico di buona parte degli italiani nei confronti del territorio, ma anche verso quei cittadini che, al contrario, per rispetto alla collettività, pur di non sporcare si mettono in tasca persino la cartina di una caramella. Eppure Milano e Provincia dispongono di ottimi servizi per “liberarsi” dei rifiuti, inclusi quelli ingombranti. Ma forse per qualcuno è indecoroso andare all’isola ecologica del comune o chiamare l’Amsa.

A chi tocca poi, con l’onere gravante sui cittadini, togliere i rifiuti?

La competenza a rimuovere i rifiuti abbandonati da ignoti sulle sedi stradali spetta ai proprietari delle stesse: lo afferma il Consiglio di Stato. L’organo ausiliario del Governo in materia di consulenza giuridico amministrativa, con sentenza 31 maggio 2012 n. 3256, ha segnato un’importante svolta in materia di rifiuti ed esattamente in merito al riparto di competenza tra Comune e Provincia in riferimento alla manutenzione, gestione e pulizia delle strade e delle piazzole di sosta in esse situate. Quindi, se le strade caratterizzate dall’abbandono dei rifiuti sono comunali la rimozione spetta al Comune, se sono provinciali alla Provincia, se sono dell’Anas, all’Anas.

A Tribiano si scrive al sindaco

Infatti, Andrea Casarini, consigliere del WWF, ha inviato una lettera al sindaco di Tribiano per segnalare il preoccupante proliferare di depositi abusivi nel territorio del Parco Agricolo. “In particolare, la zona a sinistra della campestre Lanzano/Balbiano fu bonificata nel 2000 in seguito anche a ripetuti interventi, nel corso di molti anni, della nostra realtà associativa. Per questo motivo, e a ragion veduta, temiamo che si possa tornare gradualmente all’indecorosa e illegale situazione antecedente il 2000, se non vi sarà una continua sorveglianza da parte del Comune che Lei amministra. Anche la situazione del Forno di Lanzano, dove vengono depositati e bruciati rifiuti eterogenei, contribuisce negativamente alla salubrità ed al decoro della caratteristica frazione Lanzano”.
Giorgio Bianchini, presidente WWF Sud Milano ha rafforzato la segnalazione scrivendo un’altra missiva al sindaco in cui dichiara che “fa propria la richiesta del nostro consigliere di essere informato, secondo la legge 241/90, su quanto il Comune di Tribiano, nell’osservanza delle vigenti leggi, intenda disporre e fare per tutelare l’ambiente di S. Barbaziano e Lanzano”.

Quindi, invitiamo tutti a scrivere ai nostri sindaci e/o alla Provincia per segnalare discariche, anche di piccole dimensioni: essere sentinella del Parco sud significa anche questo.

Fac-simile per segnalazione discarica abusiva al sindaco
Ecco come effettuare una segnalazione in caso di individuazione di una discarica abusiva.
    •    Mittente
    •    Nome e Cognome
    •    Indirizzo (indicare indirizzo di residenza completo)
    •    Principale recapito telefonico
    •    Al signor Sindaco del Comune di (indicare comune)
    •    e per conoscenza
Al Comando Stazione Carabinieri di (indicare zona di competenza)

    •    Oggetto: rilevamento discarica abusiva nel comune di (indicare)
    •    Il sottoscritto (nome e cognome) nato a (inserire luogo di nascita) il (inserire data di nascita completa di giorno, mese e anno) residente a (inserire indirizzo completo di via, numero civico, località e CAP) in provincia di (specificare sigla) con codice fiscale numero (indicare) e partita Iva (indicare) e con documento di identità numero (indicare) rilasciato da (indicare ad esempio il comune che ha provveduto al rilascio, oppure l’ente come la motorizzazione civile)
    •    SEGNALA
    •    di avere individuato una probabile zona che viene utilizzata probabilmente in maniera illecita come discarica di rifiuti abbandonati. Tale zona si estende su un’area di circa (indicare misura approssimativa)
    •    Al suo interno è stato possibile verificare la presenza di questi rifiuti
    •    (indicare i tipi di rifiuti, ad esempio elettrodomestici, ferro, auto o rifiuti tossici)
    •    Nel caso in cui si sia assistito di persona alle operazioni di scarico indicare.
    •    Luogo e data
    •    Firma

Basta rifiuti abbandonati tutti al contrattacco: scriviamo al nostro sindaco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni invitiamo a leggere la Cookie policy