Città Metropolitana, i nomi dei 2.056
consiglieri e sindaci
che eleggeranno il Consiglio

E’ per domenica 28 settembre 2014 che il sindaco Giuliano Pisapia ha fissato la data delle elezioni del Consiglio Metropolitano: sarà composto da 24 consiglieri, scelti tra i 2.056 sindaci e consiglieri comunali dei 134 comuni dell’area milanese, ai quali spetterà il compito di scrivere lo statuto della città metropolitana (vedi elenco dei votanti). Da questo dipenderà il futuro della Città Metropolitana.
L’elezione è quindi di secondo livello (non sono i cittadini a votare, ma loro eletti) e si avvale di un calcolo complicatissimo, basato su 9 fasce demografiche dei comuni: a seconda delle dimensioni si avrà un valore.

Città Metropolitana, i nomi dei 2.056
consiglieri e sindaci
che eleggeranno il Consiglio

E’ per domenica 28 settembre 2014 che il sindaco Giuliano Pisapia ha fissato la data delle elezioni del Consiglio Metropolitano: sarà composto da 24 consiglieri, scelti tra i 2.056 sindaci e consiglieri comunali dei 134 comuni dell’area milanese, ai quali spetterà il compito di scrivere lo statuto della città metropolitana (vedi elenco dei votanti). Da questo dipenderà il futuro della Città Metropolitana.
L’elezione è quindi di secondo livello (non sono i cittadini a votare, ma loro eletti) e si avvale di un calcolo complicatissimo, basato su 9 fasce demografiche dei comuni: a seconda delle dimensioni si avrà un valore.

I potenziali candidati

I sindaci e i consiglieri dei comuni sceglieranno tra i candidati “pre-selezionati” dai partiti, con il solito manuale Cencelli. Il centro-sinistra presenta un’unica lista: ci saranno Eugenio Comincini, sindaco di Cernusco sul Naviglio, Pietro Bussolati (segretario Pd), Monica Chittò (sindaco di Sesto San Giovanni), Pietro Romano (sindaco di Rho), Alberto Centinaio (sindaco di Legnano), Marta Battioni, Simone Negri (sindaco di Cesano Boscone), Andrea Checchi (sindaco di San Donato Milanese), Arianna Censi. Per la città di Milano saranno candidati il capogruppo Pd Lamberto Bertolè, l’ex arancione Anna Scavuzzo, il consigliere Pd Natale Comotti (che nelle assemblee dei sindaci non ha certo brillato nella tutela del Parco Sud), il renziano Filippo Barberis, la consigliera Rosaria Iardino. Ancora incertezza sul candidato di Sinistra Ecologia e Libertà, che potrebbe proporre Patrizia Quartieri in città. Due-quattro posti andrebbero invece ai civici del “Patto” di Umberto Ambrosoli, che si sono impegnati a rappresentare le tante liste civiche del territorio.
Più complessa la proposta del centro-destra, che fin qui non ha trovato un accordo per un’unica lista. Comunque, tra i candidati di Forza Italia vi sarebbero  Andrea Mascaretti, vice coordinatore comunale, Armando Vagliati, consigliere comunale, e tre sindaci dei comuni dell’hinterland: Marco Alparone di Paderno Dugnano, Graziano Musella di Assago, Vito Bellomo di Melegnano.
Ci permetteremo di valutare meglio le scelte dopo la formalizzazione ufficiale delle liste: per ciò che concerne la nostra sfera di attenzione, servono persone capaci di valorizzare il territorio con idee innovative e di mettere in soffitta vecchie e trite logiche di svendita del suolo.

Città Metropolitana, i nomi dei 2.056 consiglieri e sindaci che eleggeranno il Consiglio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni invitiamo a leggere la Cookie policy