Sabato 28 marzo,
insieme per sradicare il cemento
e coltivare il paesaggio

Continuare a perdere terreno agricolo vuol dire colpire l’economia del Paese aumentando l’import alimentare; mettere a rischio un patrimonio paesaggistico da 10 miliardi e lasciare il Paese in balia della minaccia del dissesto idrogeologico.

Ora serve un deciso cambio di passo sul tema… NON È PIÙ TEMPO DI DELEGARE AD ALTRI il lavoro di contrasto al progetto ANAS. Esserci è importante per ribadire che questo territorio ha bisogno di altro e non vuole perdere per sempre la sua identità: “Sii tu il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo“. Le celeberrime parole del Mahatma Gandhi “svegliano” gli individui e le coscienze.

Il Pianeta è di tutti. Non lasciamolo rovinare. Dobbiamo essere noi coloro che si impegnano e si impegneranno, davvero, a cambiarlo in maniera equa e sostenibile.

Sabato vieni ad Albairate, a piedi, in bici, con i trattori: ritrovo ore 9,30 – piazza mercato

Sabato 28 marzo, insieme per sradicare il cemento e coltivare il paesaggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni invitiamo a leggere la Cookie policy