Clamoroso effetto Teem,
le altre autostrade costano di più!

Riportiamo il caso segnalato da un lettore al quotidiano L’Eco di Bergamo in data 21 giugno: “Prima per andare a Parma via Brescia pagavo 11 euro, adesso 15.”
La Teem, la nuova Tangenziale est esterna di Milano i suoi primi effetti li ha prodotti, ma sono paradossali. Li segnala un lettore, abituale frequentatore del tratto Bergamo-Parma. Che prima percorreva in A4 fino a Brescia centro, da qui imboccando l’A21 per raccordarsi poi all’A1 e raggiungere la città emiliana. Ma fino al 16 maggio il pedaggio era di 11 euro, da quella data in poi è schizzato a 15 euro: “Più 36% circa”. Il motivo? Che ci crediate o meno è la Teem. E lo conferma il customer service di Telepass: “Gentile cliente, la informiamo che con l’apertura, a partire dal 16 maggio 2015, della A58 Teem Tangenziale Esterna di Milano che collega la A1 con la A4, nella logica della progressiva interconnessione della rete autostradale, sono possibili più percorsi differenti tra gli stessi caselli”.
“Pertanto per raggiungere Bergamo da Parma (e viceversa) è possibile sia percorrere la A1 poi la A58 e la A4 per 158 chilometri, che la A1 poi la A 21 e la A4 per 165 chilometri”. Ma “in questi casi, non potendo risalire al percorso effettivamente compiuto dal cliente, è adottato il criterio dell’itinerario più breve” precisa Telepass. Che è sì quello via Teem, ma costa appunto 4 euro di più «tenuto conto dei livelli tariffari di ogni singola concessionaria e delle differenti tariffe previste per le tratte di pianura e montagna”. A proposito delle distanze citate da Telepass, il lettore segnala che “da Bergamo a Parma passando per la A21 sono 153,6 chilometri, quindi il tragitto è più breve”
È pazzesco! A perderci, oltre alla devastazione ambientale, sono comunque i cittadini!

Clamoroso effetto Teem, le altre autostrade costano di più…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni invitiamo a leggere la Cookie policy