Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
  • image
  • image
  • image
  • image
  • parco sud
  • parco sud
  • image
  • parco sud
  • image
  • parco sud
  • parco sud
  • parco sud
Previous Next

Casarile

 

Comune dell’area sud Milano, confinante con la provincia di Pavia, si estende per circa 7,32 kmq, 5,99 dei quali ricadono nel Parco Agricolo Sud Milano. Sono 4.069 gli abitanti censiti a febbraio 2014, distribuiti tra il nucleo urbano principale e le frazioni di Zavanasco e San Rocco.  
L’amministrazione comunale è retta da una giunta, che nella lista civica Obiettivo Comune ha la forza politica di maggioranza e in Antonio Maria Civardi il sindaco (in carica dal 12-6-2014).
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.comune.casarile.mi.it

 

Da vedere
Chiesa di San Biagio
Situata nella frazione Zavanasco, nucleo abitato più antico del paese, la sua costruzione è collocabile intorno al XVI secolo. Si tratta di un edificio a tre navate in muratura, parte a vista e parte intonacata. All'interno la navata centrale presenta una copertura a volta su archi trasversali ed ampie vele in corrispondenza delle finestre. Le navate laterali comunicano con quella centrale attraverso profondi varchi ricavati nei muri perimetrali. L'abside è coperta da una volta a catino ed è scandita da semplici lesene, che ritroviamo come elemento caratteristico anche in facciata. Quest'ultima è conclusa da un timpano triangolare con una nicchia dipinta; altre due nicchie sono poste al secondo ordine, mentre l'ingresso è caratterizzato da un portale con timpano curvilineo. Il campanile è scandito da quattro livelli con specchiature rettangolari ed è sormontato dalla cella campanaria, aperta sui quattro lati da monofore ad arco.

Chiesa di San Rocco
Piccola chiesa di origini secentesche, è dedicata alla figura di San Rocco di Montpellier, pellegrino e taumaturgo francese venerato dai cristiani cattolici. Si trova nell’omonima frazione (un tempo nota come località Porchera) e ha l'aspetto di una piccola cascina con tetto a capanna. Dall'esterno, la struttura è piuttosto spoglia: un cortiletto precede la porta d'ingresso in legno, sormontata da un portico in pietra sostenuto da paraste laterali. Sopra il portone si può vedere l'unica finestrella tonda rimasta, coperta da un grigliato. Le due finestre rettangolari più grandi, che affiancavano quella centrale, sono state murate. Al suo interno si trova un altarino poggiante su un basamento in marmo. Dietro l'altare si trovano degli affreschi di grande valore artistico, tra i quali  spicca quello centrale, realizzato a decorazione di un arco rotondo, che contribuisce a dare una sensazione di profondità all'opera.

Villa Rizzi
Concepita come cascina intorno al XVII secolo e impreziosita da affreschi d’indubbio valore (i cui resti sono visibili anche dall’esterno), si trova nei pressi della piazza Comunale. Per anni al centro di scontri tra Comune e Soprintendenza circa le necessarie opere di ristrutturazione, Villa Rizzi è oggi proprietà dell’amministrazione comunale, che vorrebbe farne la sua nuova sede.  

Feste
• Patrono di Casarile è San Biagio, celebrato il 3 febbraio, come da calendario.
• La Festa di Maria Bambina si celebra nel secondo fine settimana di settembre, in abbinamento con il palio. Si tratta di una sagra paesana che, dal venerdì sera sino alla domenica successiva, prevede eventi d’intrattenimento, quali musica, serate danzanti, tornei calcistici, giochi e spettacoli per bambini. La domenica mattina si celebra la messa con la tradizionale benedizione dei gonfaloni del palio.
• Altro appuntamento di festa è quello col tradizionale Falò di Sant’Antonio abate (che cade il 17 gennaio), momento legato alla cultura contadina per propiziare abbondanza e prosperità in vista della primavera che s’avvicina. Le campagne circostanti e il paese diventano quindi momento di aggregazione intorno al falò dove mangiare e bere insieme, accompagnati da musica e canti popolari.

 

 

 

Il video del mese

Eccoci a Cusago, uno dei 61 comuni del Parco: un breve racconto per immagini che sintetizza i motivi per cui vale la pena fare una visita in questo piccolo centro a pochi passi da Milano: un territorio dal marcato carattere agricolo immerso nel verde del Parco Sud, tra campagne, fontanili e numerose cascine ancora attive, con due monumenti di grande interesse storico-artistico come il Castello Visconteo, edificio-simbolo del paese ora in attesa di recupero (il restauro del tetto è già a buon punto), e la chiesa trecentesca di Santa Maria Rossa, nella frazione di Monzoro. Il video è un’iniziativa di promozione territoriale voluto da Proloco e Amministrazione comunale di Cusago.

cascine amiche

comuni bellezze

siti amici

 

parco sud milano