Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
  • parco sud
  • image
  • image
  • parco sud
  • parco sud
  • image
  • parco sud
  • image
  • image
  • parco sud
  • parco sud
  • image
Previous Next

Vermezzo

 

 

 

Comune dell’ovest milanese, conta 4.122 abitanti distribuiti su una superficie territoriale che si aggira intorno ai 6 kmq. Di questi, 4,90 kmq rientrano nel perimetro del Parco Agricolo Sud Milano.
L’amministrazione comunale è retta dalla giunta di centrodestra Progresso e tradizione Vermezzo, con Andrea Cipullo nel ruolo di sindaco (riconfermato nel maggio 2015 e in carica dal marzo 2010).

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.comune.vermezzo.mi.it

 

Da vedere

 

Chiesa di San Zenone
Chiesa parrocchiale, è stata originariamente edificata per volontà di qualche signore longobardo con una particolare devozione per San Zenone. La costruzione attuale risale, invece, al Seicento e nasconde resti dell’antico edificio. Durante gli scavi fatti per l’installazione dell’impianto di riscaldamento, sono apparse le fondamenta dell’antica basilica longobarda, costruite con materiale di demolizione proveniente da un precedente insediamento romano, databile intorno al IX secolo (con decorazioni del X – XI secolo). Il progetto della facciata odierna, in cui si integrano la ricchezza tipica dell’età barocca ed elementi di stampo classico, è opera dell’architetto Fabio Mangone.

 

Palazzo Pozzobonelli
Di grande interesse artistico, deve il nome a una delle famiglie più importanti della storia locale. La costruzione fu realizzata su probabile progetto del Bramante, che vi lavorò verso la fine del ‘400, ed è certo che questo artista diede il suo contributo anche per altre dimore della famiglia.
Il palazzo, costituito da un corpo centrale con due ali rivolte a sud, è caratterizzato da un loggiato, in parte murato, sormontato da una fascia di fregi e decorazioni in cui i critici hanno visto la mano stessa del Bramante. All’interno, oltre a vari ambienti di epoca settecentesca, vi sono due stanze del XV secolo, tutte affrescate con motivi floreali. All’esterno sono stati riportate alla luce finestre gotiche con cornici in cotto e tracce di decorazioni ormai consunte dal tempo.  
Nel 1763, alla morte del Cardinale Pozzobonelli, i suoi due nipoti ne spartirono l’eredità. Uno di questi, il marchese Giorgio Porro Carcano, lasciò a sua volta il palazzo al figlio, conte Luigi Porro Lambertenghi. La proprietà è oggi della famiglia Lattuada, che ne ha promosso un notevole restauro conservativo.

 

Torretta medievale
Fino a non molto tempo fa, lungo la via Ponti Carmine, si poteva notare una specie di loggiato ricoperto da un rustico porticato, rimasto per lungo tempo pericolante. Oggi questa struttura è stata oggetto di una globale ristrutturazione, ma rimane ancora, ed è in via di adeguata manutenzione, la vecchia torre che l’affiancava, ornata da un fregio in mattoni formanti un motivo simile ad una greca. La struttura, inglobata nelle attuali costruzioni, ricordava, nelle scarne linee architettoniche, i castelli di campagna medioevali, mentre la torretta che si eleva al di sopra delle nuove abitazioni, ricca di archetti e di finestre ogivali, testimonia le vestigia di un passato che ha saputo integrarsi con le epoche successive, arrivando così sino ai giorni nostri.

 

Cascina Grande
Situata all'altezza dell'ingresso principale di Vermezzo, sulla SP 30, è una costruzione originaria del XVIII secolo. In passato di proprietà della famiglia Pozzobonelli,  intorno al 1920 è stata oggetto di restauro in stile medievale per volontà dell’allora proprietario Ovidio Capelli. Le opere di ammodernamento hanno comportato anche la realizzazione, nel cortile interno, di una versione miniaturizzata delle torri del Castello Sforzesco di Milano. Cascina Grande rappresenta oggi un interessante esempio di armonizzazione dello stile medievale alle necessità di un’azienda agricola moderna: si possono, infatti, ammirare merlature di confino delle abitazioni agricole, silos in mattoni a forma di torri difensive e fienili che riproducono l'architettura di chiese a tre navate. Tuttora di proprietà della famiglia Capelli, viene spesso utilizzata come location per l’allestimento di catering e set fotografici di matrimoni.

 

Feste

 

• Quello del Giugno Vermezzese è un appuntamento ormai fisso: ogni fine settimana di questo mese il parco comunale si anima con balli e buona cucina, tutto a cura della pro loco.
• L’ultima domenica di maggio si celebra la festa di San Zenone. Per l’occasione, il paese si anima con bancarelle, iniziative ludiche e d’intrattenimento a cura delle varie associazioni attive sul territorio. La chiesa parrocchiale ospita, invece, il tradizionale concerto.
• L’ultima domenica di settembre ha luogo la Sagra d’Autunno, evento organizzato dall’amministrazione comunale, che prevede, in particolare, un mercatino di prodotti locali e lo stand gastronomico gestito dalla pro loco.  
• La seconda domenica di maggio ha invece luogo la festa del Villaggio Ravello, piccola frazione del paese, con le tradizionali celebrazioni religiose e l’esibizione del corpo bandistico.

 

 

 

Il video del mese

Eccoci a Cusago, uno dei 61 comuni del Parco: un breve racconto per immagini che sintetizza i motivi per cui vale la pena fare una visita in questo piccolo centro a pochi passi da Milano: un territorio dal marcato carattere agricolo immerso nel verde del Parco Sud, tra campagne, fontanili e numerose cascine ancora attive, con due monumenti di grande interesse storico-artistico come il Castello Visconteo, edificio-simbolo del paese ora in attesa di recupero (il restauro del tetto è già a buon punto), e la chiesa trecentesca di Santa Maria Rossa, nella frazione di Monzoro. Il video è un’iniziativa di promozione territoriale voluto da Proloco e Amministrazione comunale di Cusago.

cascine amiche

comuni bellezze

siti amici

 

parco sud milano