Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
  • parco sud
  • image
  • image
  • parco sud
  • image
  • parco sud
  • image
  • parco sud
  • image
  • image
  • parco sud
  • parco sud
Previous Next
 

torre Ciribiriciaccola

Torna la festa medievale ‘Chiaravalle un antico Borgo da riscoprire’ sabato 6 e domenica 7 ottobre.

Chiaravalle, con la sua antica storia legata alla stupenda Abbazia fondata da S. Bernardo di Clairvaux quasi 900 anni fa, si appresta anche quest’anno nel primo week end di ottobre a mettersi in mostra con tutta la sua gente.

Chi avrà la fortuna di poter assistere a questi due giorni di eventi verrà proiettato in una dimensione dall’atmosfera davvero insolita, tra gli spazi suggestivi dell’Abbazia con il suo mulino di prossima riattivazione e la via San Bernardo con le stradine dell’antico Borgo, che ritroveranno i colori e i sapori medievali di un tempo. Ci saranno  bancarelle di artigiani e di prodotti legati alla gastronomia locale e tradizionale che potranno soddisfare tutti, sia la curiosità di bambini per le cose d’altri tempi che il palato dei grandi per le buone delizie offerte, così da far dire a tutti la possibilità di vivere una giornata particolare.

Quest’anno tutte le associazioni del Borgo di Chiaravalle, la Parrocchia, il Monastero ed il Municipio 5  si sono messi insieme per offrire ai cittadini di Milano la loro festa annuale come frutto di un lavoro corale e condiviso.

La festa ha il patrocinio del Municipio 5 e del Parco Agricolo Sud Milano.

PROGRAMMA

Sabato 6 ottobre

10:00 Colazione d’artista, visita al depuratore con passeggiata nel Parco della Vettabbia verso l’Abbazia – promosso da Arte da Mangiare e Greem

12:00 “Pranzo sociale”– promosso da Oratorio, Monastero e Comitato del Borgo presso il salone dell’oratorio, aperto a tutti gli abitanti di Chiaravalle, prenotazioni obbligatorie (Tel 339-2058907 Manuela)

15:00-18:00 visite guidate Abbazia, Mulino e Cappella di San Bernardo – promosso da Koinè coop sociale, ritrovo presso info point dell’abbazia

16:00 conferenza “I templari, tra realtà e mito” – promossa da Compagnia di Chiaravalle presso Mulino dell’Abbazia

18:00 “Aperitivo con musica” – promosso da Passepartout, presso Casa Chiaravalle

Domenica 7 ottobre

Rievocazione storica di epoca medievale lungo le vie del borgo con quadri viventi raffiguranti scene di vita quotidiana in costume e rappresentazione di antichi mestieri. Esposizione di rapaci, voli di falchi  e tiro con l’arco nel pratone dell’abbazia. Giullare e musicisti itineranti tra Abbazia, Mulino e Borgo di Chiaravalle. Vari punti di ristoro.

10:00 Ritrovo per la processione presso via S. Bernardo 24, lungo le vie del borgo verso l’Abbazia

10:30 La marcita: antica tecnica di coltivazione dei terreni – promosso da Associazione ABC e Compagnia di Chiaravalle nella marcita antistante l’Abbazia (Parco della Vettabbia) grazie al contributo del bando Città di Città

10:00 -12:00 esposizione di rapaci nel pratone dell’Abbazia

12:00 volo dei falchi nel pratone dell’Abbazia

15:00 torneo medievale tra cavalieri medievali in armatura e volo dei falchi – nel Borgo in piazza

15:00 – 18:00 “L’Abbazia e il suo borgo” visite guidate a Chiesa, chiostro, Mulino, Cappella di San Bernardo e Borgo di Chiaravalle per scoprire come la storia e la cultura monastica hanno trasformato e tutt’ora stimolano un territorio – promosso da Koinè e terzo Paesaggio (Ritrovo in Infopoint)

16:00 Esibizione della “Banda d’Affori” dall’Abbazia verso le vie del borgo

18:00 volo dei falchi nel pratone dell’Abbazia

21:00 “Ritorno al presente” gran ballo presso circolo Arci Pessina

I LUOGHI

Nel Borgo

Dalle 10:00 lungo la via San Bernardo
– Banchi didattici degli antichi mestieri
– Mercato di prodotti agricoli tipici
– Mercato dell’artigianato e degli hobbisti

10:00 – 18:00  “Mi giardino” uno spazio verde lungo il cavo Taverna, dove si intrecciano legami tra associazioni, orto, floricultura, tessitura – promosso dall’associazione ABC

15:00 – 18:00 – “Terra ed uomo: due partner, un solo destino” visita alla mostra volta a considerare la Terra come un vero partner di vita – promosso da Terra Rinata, presso il giardino condiviso di Terra Rinata, via San Bernardo 35/6

In Abbazia

Messe ore: 8:00, 9:15, 11:00, 17:30

Dalle 10:00
– Il sentiero delle arti dimenticate sul retro della Bottega
– Banchi didattici degli antichi mestieri nel pratone dell’Abbazia
– “L’arte dei fabbri forgiatori” mostra di falci e zappe, custodi di una tradizione pluricentenaria, presso Ristoro dell’Abbazia

10:00 – 18:00 Campo di tiro con l’arco medievale: il pubblico potrà effettuare dei tiri con l’arco storico nel pratone dell’Abbazia

14:00 – 18:00 “Orto a porte aperte” visita al giardino delle erbe officinali del Mulino di Chiaravalle – promosso da Koinè

10:00-17:00 “Alla scoperta delle marcite” visite guidate dalla torretta dell’Abbazia, punto di osservazione, al Mulino di Chiaravalle. Appuntamento Cogita et Labora

PUNTI RISTORO

Punti di ristoro nel Borgo

dalle 11:00 “Cibo da strada, birre artigianali, gelato”  – presso Arci Pessina

dalle 12:30 “La risottata” evento conviviale e aggregativo  – promossa dal Comitato del Borgo presso il cortile del civico 32

Punti ristoro in Abbazia

Saperi e sapori dei monaci: conoscere e valorizzare i prodotti di Chiaravalle e da altre realtà monastiche – promosso da Monastero di Chiaravalle presso la Bottega dei Monaci e il Ristoro dell’Abbazia

“frittelle, salamelle, patatine” – promosso da oratorio

COME RAGGIUNGERCI

In bicicletta, con la pista ciclabile da Porta Romana.
Con i mezzi pubblici linea 77 dal centro si Milano.
Per le auto è disponibile un parcheggio esterno all’Abbazia o presso il cimitero lungo via Sant’Arialdo.

Aggiungi commento


 

 

 

Il video del mese

Un video dedicato all’agricoltura del Parco Agricolo Sud Milano: visitarlo è come entrare in un grande monumento i cui artefici, oltre alla natura, sono decine di generazioni di agricoltori e, in passato, i monaci delle abbazie e i signori dei castelli e dei palazzi, edifici che ancor oggi troneggiano in tutti i comuni del parco. Rogge, canali, navigli, mulini, strade di campagna e filari alberati, una miriade di fontanili, grandi cascine: opere scolpite nel territorio che si estende dalla Valle del Ticino a quella dell'Adda, cesellata da mani sapienti nel corso di due millenni. La campagna milanese ha rifornito i mercati della città e oggi, in una economia agricola profondamente mutata, continua a fornire i propri servigi: un paesaggio rurale tutto da godere, profumi e sapori di un tempo, un abbraccio verde intorno ai quartieri di una metropoli soffocata dallo smog. Il Parco (61 comuni su 47mila h) è stato voluto da un vasto movimento di associazioni e gruppi di volontariato -ancor oggi riuniti sotto la sigla Associazione Parco Sud- ma anche da intellettuali, amministratori e, in un crescendo di consenso, dalle associazioni che rappresentano le oltre 1400 aziende agricole che vi operano. Il parco resta lo strumento per limitare l'avanzata del cemento e valorizzare un grande patrimonio, di paesaggio e di cultura, in passato ingiustamente trascurato. E speriamo rimanga sempre così! (Ringraziamo La Città Metropolitana per il video).

cascine amiche

comuni bellezze

siti amici

 

parco sud milano