Ponte Ovest 2

Ponte sulla Tangenziale Ovest a Rozzano
Serravalle risponde:
già in programma interventi 

In seguito alla segnazione presentata alla società Serravalle dal nostro socio Tony Bruson, riportiamo integralmente la risposta ricevuta lo scorso 14 agosto, unitamente a una degli scatti fotografici effettuati da sotto il ponte.

Ponte Ovest

Rozzano, gli ambientalisti del Parco Sud
lanciano l’allarme:
“Il ponte sulla Ovest è malconcio”

Riportiamo l’articolo pubblicato oggi da Il Giorno a firma di M. Saggese. Ringraziando ancora una volta Tony Bruson per la sua costante attenzione al territorio.

14 agosto 2017 – Perni malridotti, ferri penzolanti e fessure fra le giunture: il ponte della tangenziale ovest, che scavalca via Curiel e dove sotto passa anche il tram 15, fa paura per le “pessime condizioni” e gli ambientalisti chiedono “interventi e verifiche urgenti”.
“Stavo passando sotto il ponte e ho notato un cavo d’acciaio penzolare – spiega Tony Bruson, sentinella verde dell’associazione Parco Sud – allora ho guardato verso l’altro, all’arcata del ponte, e ho visto passare la luce del sole. Questo a causa delle giunture dilatate in maniera anomala in alcuni punti. Inoltre…

(altro…)

Bio +20%

Superfici e agricoltori bio crescono del 20%
e il comparto fattura circa 5 miliardi
In Lombardia dati ancor più positivi

12 agosto 2017. Attenzione alla salute, sostenibilità ambientale e sensibilità animale sono tra i fattori prioritari che favoriscono la continua crescita dei prodotti biologici, che in Italia raggiungono un valore di mercato di circa 5 miliardi di euro, di cui quasi 2 provenienti dalle esportazioni.

Il comunicato Ansa di questi giorni, che riporta le dichiarazioni del ministro Maurizio Martina conferma il boom del biologico in Italia: un incremento del 20% delle superfici coltivate e degli operatori. Secondo le elaborazioni effettuate dal SINAB per il ministero delle politiche agricole, le superfici coltivate con metodo biologico in Italia nel 2016 hanno raggiunto quota 1.795.650, rispetto agli 1,5 milioni del 2015. In termini assoluti, nell’ultimo anno, sono stati convertiti al biologico oltre 300 mila ettari. Crescono anche gli operatori che salgono a 72.154 (+20,3%). Tra le colture con maggiore incremento ci sono gli ortaggi (+48,9%), cereali (+32,6%), vite (+23,8%) e olivo (+23,7%). Per quanto riguarda la distribuzione regionale delle superfici biologiche, la maggiore estensione è registrata in…

(altro…)

VenTo

VenTo passerà anche per Milano
la ciclovia devia sul Naviglio Pavese
e si congiunge con la ciclorete esistente

8 agosto 2017. VenTo, la ciclovia che collega Venezia e Torino lungo il fiume Po, passerà anche per Milano: il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti aveva stanziato alla Regione Lombardia circa 2 milioni di euro finalizzati a progettare e realizzare interventi per il miglioramento della sicurezza stradale di ciclisti e pedoni, anche attraverso il completamento o l’ampliamento di percorsi ciclabili.
Nel mesi di giugno, quindi, i possibili enti attuatori – Regione, province e comuni – si sono incontrati e hanno concordato di convogliare il cofinanziamento sulla realizzazione delle ciclovie nazionali VenTo (Venezia–Torino) e Sole (Brennero-Sicilia) e sulle relative connessioni con la rete di interesse regionale. Così Milano ha dato…

(altro…)

Beltrami dimettiti

Beltrami, presidente del Parco del Ticino, dimettiti!
Anche gli agricoltori lo sfiduciano
per il suo consenso alla Vigevano-Malpensa

5 agosto 2017. “Questo progetto della superstrada Vigevano-Malpensa non è male, gli abbiatensi saranno contenti. L’Unesco se ne farà una ragione”. Ad affermare ciò non è stato un amministratore tra i tanti, ma Gian Pietro Beltrami, presidente del Parco del Ticino, grande area lombarda protetta a livello mondiale che, insieme al Parco Agricolo Sud Milano, verrebbe attraversata dalla mega-striscia d’asfalto per realizzare la tanto vituperata superstrada che da Vigevano arriverebbe a Malpensa. Questa affermazioni di Beltrami risale agli inizi del 2014.
Ma in questi giorni di grandi tensioni per le decisioni prese a Roma, l’esimio presidente è tornato a ribadire il concetto, ma sottolineando che è solo una sua opinione personale: “Sono assolutamente favorevole”!
Il Parco Del Ticino può essere devastato, con l’assenso dei politici di destra e di sinistra. Ecchissenefrega dei cambiamenti climatici, del consumo di suolo, della siccità, dell’inquinamento. Ma il presidente di un Parco protetto dall’Unesco può comportarsi in maniera altrettanto superficiale?…

(altro…)

Roggia Basiglio

La roggia viene pulita ma i rifiuti rimangono a riva
Il Comune di Basiglio, pur sollecitato non agisce
E un ambientalista locale trova la soluzione…

3 agosto 2017. A Basiglio c’è una roggia, il cavo Borromeo, che ha un difetto: a un certo punto il cavo è ricoperto da una sorta di ponticello che, essendo troppo basso, blocca i rifiuti che le “brave persone incivili” gettano in acqua.  Ogni mese, una società incaricata dal gestore del cavo, provvede a rimuovere le tante schifezze in superficie. Peccato che poi, questi rifiuti vengano abbandonati sulla riva, creando anche potenziali problemi di salute pubblica (lo scorso anno, per esempio, da lì scaturì la moria di anatre dovuta al botulino aviario). Dopo avere più volte e inutilmente segnalato il problema all’amministrazione di Basiglio, suggerendo di porre a fianco dell’area un cassonetto, la nostra sentinella del Parco Sud, Tony Bruson, ha recuperato 2 bidoni abbandonati nel centro di riciclo dei rifiuti di Rozzano: l’azienda potrà così inserirvi i rifiuti, che saranno poi raccolti dal Comune. Forse i bidoni non hanno la capienza necessaria per tutto quanto viene recuperato dal cavo Borromeo. E forse il Comune potrebbe investire nell’acquisto di un terzo raccoglitore.
Comunque, il nostro grazie, ancora una volta va a Tony Bruson: la sua politica è la più efficace, dove vede un problema trova una soluzione, pur non essendo un suo compito.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni invitiamo a leggere la Cookie policy