Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
  • parco sud
  • image
  • parco sud
  • parco sud
  • image
  • parco sud
  • parco sud
  • image
  • parco sud
  • image
  • image
  • image
Previous Next

 

Chiediamo conto ai Sindaci

delle ferite al Parco Sud

Presidio venerdì 15 giugno, ore 10.30, davanti alla Provincia, via Vivaio 1, in concomitanza con l'assemblea dei 61 Sindaci del Parco Sud, per difendere il territorio di Vignate, contro la Tem e lo scempio avvenuto alla Tenuta Invernizzi di Trenzanesio

logo giallo

Davanti alla Provincia chiederemo conto ai Sindaci e all'Ente Parco delle troppe aggressioni al territorio. Prima di tutto lo stralcio dal Parco di 100mila metri quadri di aree agricole di Vignate, per ampliare le attività di un polo logistico che - non è un caso - sta a pochi chilometri dalla BreBeMi e dalla Tangenziale Esterna.Tutti a parole vogliono fermare il consumo di suolo, vogliono difendere l'agricoltura. Poi, appena ti distrai, la ricoprono d'asfalto per far posto a strade e capannoni. Il voto favorevole o l'astensione è ingiustificabile, tanto più che non prevista alcuna compensazione territoriale.

Chiediamo conto ai Sindaci

delle ferite al Parco Sud

Presidio venerdì 15 giugno, ore 10.30, davanti alla Provincia, via Vivaio 1, in concomitanza con l'assemblea dei 61 Sindaci del Parco Sud, per difendere il territorio di Vignate, contro la Tem e lo scempio avvenuto alla Tenuta Invernizzi di Trenzanesio

logo gialloDavanti alla Provincia chiederemo conto ai Sindaci e all'Ente Parco delle troppe aggressioni al territorio. Prima di tutto lo stralcio dal Parco di 100mila metri quadri di aree agricole di Vignate, per ampliare le attività di un polo logistico che - non è un caso - sta a pochi chilometri dalla BreBeMi e dalla Tangenziale Esterna.Tutti a parole vogliono fermare il consumo di suolo, vogliono difendere l'agricoltura. Poi, appena ti distrai, la ricoprono d'asfalto per far posto a strade e capannoni. Il voto favorevole o l'astensione è ingiustificabile, tanto più che non è prevista alcuna compensazione territoriale.

taglio trenzanesio

Un altro significativo episodio che ci ha molto colpiti in questi ultimi giorni è l'abbattimento dei filari secolari di pioppi cipressini che costeggiano la Tenuta Invernizzi di Trenzanesio, uno dei luoghi più incantevoli della campagna del Milanese lungo la Rivoltana.

Motivo? L'allargamento dei calibri della Cassanese e della Rivoltana impongono questi sbancamenti che cancellano secoli di storia e di paesaggio. Appena ci siamo accorti di questo "omicidio di paesaggio" abbiamo allertato le autorità e la Soprintendenza. Servirà a qualcosa? Ci dicono che è troppo tardi, tutti peraltro avevano già dato - incredibilmente - il loro benestare, a partire dalla Fondazione Invernizzi. Ma non è mai troppo tardi, se noi non ci stiamo.

Ancora a proposito di strade. L'11 giugno c'è stato un convegno/inaugurazione (non si sa bene cosa) della Tangenziale Esterna Milanese (TEM), non bastava una tangenziale! Ne fanno un'altra che soffoca con un lungo cappio d'asfalto un altro lembo di campagna, da Melegnano ad Agrate Brianza. Sarà lunga 32 chilometri e attraverserà tre province: Lodi, Milano e Monza. L'hanno approvata e pare non ci sia più nulla da fare, ormai è troppo tardi, ci dicono. Ma non è mai troppo tardi, se noi non ci stiamo.

Per questo l'Associazione per il Parco Sud Milano, Legambiente Lombardia, Italia Nostra Milano e Italia Nostra Milano sud est, EcoAlba onlus e tante altre realtà del territorio invitano tutti venerdì 15 giugno, alle ore 10,30 davanti alla sede della Provincia di Milano in via Vivaio, dove si riuniscono i sindaci dei 61 Comuni del Parco Sud. Siete tutti invitati a presentarvi con una fascia nera al braccio in segno di “lutto” nei confronti degli alberi di Villa Invernizzi e con un fiore che depositeremo in loro ricordo.  Facciamo arrivare in quelle stanze la nostra voce. Noi non vogliamo altre strade, altro traffico, altra falsa crescita.

Noi vogliamo verde, aria pulita e agricoltura.Così come prescrive la legge isitutiva del Parco, definito agricolo nato per salvaguardare l'agricoltura. Non ci importa se tutte le carte hanno i bolli e le firme necessarie.

Noi continueremo la nostra battaglia e chiederemo senza sconti ai nostri Sindaci se vogliono salvaguardare gli interessi diffusi della collettività o quelli privati.

Per scaricare il documento su Vignate inviato ai  61 Sindaci, clicca qui


 

 

 

Il video del mese

Eccoci nel Parco Agricolo del Ticinello: con i suoi 88 ettari è il quarto per superficie dei parchi milanesi. L’area confina a sud con via Selvanesco, a nord con via Dudovich, a ovest con l’area verde urbana di via Romeo e a Est con la rimanente area agricola sud milanese. Il Parco Ticinello fa parte del Parco Agricolo Sud Milano. La sua unicità risiede però nel suo carattere agricolo, l’elemento caratterizzante e valorizzante di questo parco urbano è il coesistere di attività agricola e utilizzo pubblico. L’agricoltura disegna ii paesaggio tipico della pianura lombarda, ovvero, filari di pioppi che delimitano i campi e costeggiano il fitto reticolo dei canali irrigui… Permangono all’interno del Parco due cascine, Campazzo e Campazzino, a testimonianza della vocazione strettamente agricola della valle del Ticinello.

cascine amiche

comuni bellezze

siti amici

 

parco sud milano