Siamo quello che mangiamo
l’agricoltura si deve “pulire”

Il filosofo Ludwig Feuerbach (1804-1872) scriveva “noi siamo ciò che mangiamo”… ciò che mangiamo rifletterebbe chi siamo, chi diventeremo, ma anche i principi etici nei quali ci identifichiamo.
È quindi importante alimentarsi in maniera sana, con cibi “puliti” e possibilmente biologici.
Per questo il mondo agricolo deve essere il protagonista di una svolta.
Ed ecco che venerdì 31 maggio alle 20.45, nella Sala consiliare del Municipio di Albairate (via Cesare Battisti, 2), si svolgerà la 12ª Conferenza Annuale dell’Agricoltura.
L’uso dei fitofarmaci è il tema di questa edizione che è stata organizzata dal Comune di Albairate, in collaborazione con il Circolo Legambiente “Terra dei Parchi” di Abbiategrasso, l’Associazione “Medici per l’Ambiente” (ISDE) e il Distretto di Economia Solidale Rurale Parco Agricolo Sud Milano (DESR).

Siamo quello che mangiamo
l’agricoltura si deve “pulire”

Il filosofo Ludwig Feuerbach (1804-1872) scriveva “noi siamo ciò che mangiamo”… ciò che mangiamo rifletterebbe chi siamo, chi diventeremo, ma anche i principi etici nei quali ci identifichiamo.
È quindi importante alimentarsi in maniera sana, con cibi “puliti” e possibilmente biologici.
Per questo il mondo agricolo deve essere il protagonista di una svolta.
Ed ecco che venerdì 31 maggio alle 20.45, nella Sala consiliare del Municipio di Albairate (via Cesare Battisti, 2), si svolgerà la 12ª Conferenza Annuale dell’Agricoltura.
L’uso dei fitofarmaci è il tema di questa edizione che è stata organizzata dal Comune di Albairate, in collaborazione con il Circolo Legambiente “Terra dei Parchi” di Abbiategrasso, l’Associazione “Medici per l’Ambiente” (ISDE) e il Distretto di Economia Solidale Rurale Parco Agricolo Sud Milano (DESR).

Abbattere i pesticidi

Lo scopo dell’evento è di aprire nel territorio un dibattito serio e costruttivo sui fitofarmaci e in particolare sulla possibilità di ridurne l’uso. Esperti del settore forniranno informazioni agli amministratori, agricoltori e ambientalisti presenti che consentano di gestire in modo sicuro e sostenibile il fitofarmaco per prevenire contaminazioni ambientali e salvaguardare la salute e la sicurezza degli operatori agricoli e dei cittadini, anche in relazione al nuovo assetto normativo legato alla direttiva europea 128/2009.
Interverranno come relatori: Carlo Modonesi (Università degli Studi di Parma e membro ISDE) sul tema “I pesticidi tra impatti biologici ed ecologici”; Beniamino Cavagna (Servizio Fitosanitario Regionale) sulla “Direttiva UE: stato di applicazione e strategie per la riduzione dei prodotti fitosanitari più pericolosi”; Daniela Ponzini (agronoma) sull’”Uso dei fitofarmaci: un’alternativa è necessaria e possibile”.
I lavori della conferenza saranno aperti da Luigi Alberto Tarantola e Paolo Bielli (rispettivamente sindaco e assessore all’Agricoltura di Albairate) e moderati da Danilo Lenzo (giornalista, blogger e scrittore).
Alla conferenza sulla possibile riduzione dell’uso dei fitofarmaci hanno aderito Agenda 21 Locale e numerose realtà associative, agricole e ambientaliste del territorio (Abbiatense – Magentino).
Dopo l’intervento dei tre relatori seguirà un dibattito aperto con il Circolo Legambiente Terra dei Parchi, le associazioni sindacali degli agricoltori, ISDE e il DESR.

 

Agricoltura pulita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni invitiamo a leggere la Cookie policy