Consumo di suolo, un convegno
promosso da Salviamo il Paesaggio
con la partecipazione attiva dei cittadini

Negli ultimi anni il consumo di suolo in Italia è cresciuto ad una media di 8 metri quadrati al secondo e la serie storica dimostra che si tratta di un processo che dal 1956 non conosce battute d’arresto.
Si è passati dal 2,8% del 1956 al 6,9% del 2010, con un incremento di 4 punti percentuali. In altre parole, sono stati consumati, in media, più di 7 metri quadrati al secondo per oltre 50 anni.
Il fenomeno è stato più rapido negli anni 90, periodo in cui si sono sfiorati i 10 metri quadrati al secondo, ma il ritmo degli ultimi 5 anni si conferma comunque accelerato, con una velocità superiore agli 8 metri quadrati al secondo. Questo vuol dire che ogni 5 mesi viene cementificata una superficie pari a quella del comune di Napoli e ogni anno una pari alla somma
di quella di Milano e Firenze. In termini assoluti, l’Italia è passata da poco più di 8.00 km2 di consumo di suolo del 1956 ad oltre 20.500 km2 nel 2010, un aumento che non si può spiegare
solo con la crescita demografica: se nel 1956 erano irreversibilmente persi 170 m2 per ogni italiano, nel 2010 il valore raddoppia, passando a più di 340 m2. La Lombardia, con la sua politica “espansionistica” cementifica si pone in vetta alla classifica delle regioni a maggiore consumo di suolo (dati Ispra).

 

Consumo di suolo, un convegno
promosso da Salviamo il Paesaggio
con la partecipazione attiva dei cittadini

Negli ultimi anni il consumo di suolo in Italia è cresciuto ad una media di 8 metri quadrati al secondo e la serie storica dimostra che si tratta di un processo che dal 1956 non conosce battute d’arresto.
Si è passati dal 2,8% del 1956 al 6,9% del 2010, con un incremento di 4 punti percentuali. In altre parole, sono stati consumati, in media, più di 7 metri quadrati al secondo per oltre 50 anni.
Il fenomeno è stato più rapido negli anni 90, periodo in cui si sono sfiorati i 10 metri quadrati al secondo, ma il ritmo degli ultimi 5 anni si conferma comunque accelerato, con una velocità superiore agli 8 metri quadrati al secondo. Questo vuol dire che ogni 5 mesi viene cementificata una superficie pari a quella del comune di Napoli e ogni anno una pari alla somma
di quella di Milano e Firenze. In termini assoluti, l’Italia è passata da poco più di 8.00 km2 di consumo di suolo del 1956 ad oltre 20.500 km2 nel 2010, un aumento che non si può spiegare
solo con la crescita demografica: se nel 1956 erano irreversibilmente persi 170 m2 per ogni italiano, nel 2010 il valore raddoppia, passando a più di 340 m2. La Lombardia, con la sua politica “espansionistica” cementifica si pone in vetta alla classifica delle regioni a maggiore consumo di suolo (dati Ispra).

Tra gli altri problemi, l’espansione urbana e la cementificazione delle aree agricole pongono problemi anche sulla sicurezza e l’approvvigionamento alimentare.
Tra il 1990 e il 2006, 19 Stati membri hanno perso una capacità di produzione agricola complessiva pari a 6,1 milioni di tonnellate di frumento (l’1% del loro potenziale agricolo, circa 1/6 del raccolto annuale in Francia, il maggior produttore d’Europa). Numeri tutt’altro che insignificanti visto che, per compensare la perdita di un ettaro di terreno fertile in Europa, servirebbe la messa in uso di un’area dieci volte maggiore.

Non è certo il caso di stare a guardare. Occorre che anche noi cittadini si prenda coscienza della gravità della situazione e ci si attivi per fermare questo assurdo avanzamento del cemento.

Per questo,

venerdì 12 luglio 2013 dalle ore 17.30 alle 20.30
, al Comune di Milano piazza della Scala -Palazzo Marino- Sala Alessi

si terrà un convegno “interattivo”, dove saranno presentate e messe a confronto le proposte di legge sul contenimento del consumo di suolo e dato spazio alle domande dei cittadini.

Ecco il comunicato di Salviamo il paesaggio
“Presentazione della Proposta  di legge  AC/70 Norme per il contenimento dell’uso di suolo e la rigenerazione urbana, presentata il 24 marzo 2013 in Parlamento, di cui è primo firmatario Ermete Realacci del Partito Democratico, sarà discusso nei prossimi giorni nella VIII Commissione Ambiente della Camera insieme alle. proposte avanzate dal WWF, da SEL e dal Movimento Cinque Stelle”.
Questo era l’incipit della Conferenza Urbanistica Partecipata tenutasi a Roma il 18/6/2013 a cui hanno partecipato persone di spicco legate ai temi del Paesaggio. L’alta partecipazione, la centralità dei temi propri del Forum Salviamo il Paesaggio ci hanno convinto a coinvolgere nel dibattito anche la nostra città, Milano. I temi legati al Consumo di Suolo devono assumere nella coscienza di tutti quella centralità che stimoli le forze politiche a legiferare non prescindendo mai dal collaborate con i cittadini.
Abbiamo invitato a Milano alcuni dei protagonisti dell’assemblea romana e sono proprio loro che ci hanno consigliato di non posticipare a settembre questo momento.. Anche il governo Letta si è mosso, riproponendo il disegno di legge Catania, facendo entrare anche la Commissione Agricoltura nella discussione, rendendo quindi improcrastinabile la necessità di aumentare il numero di cittadini informati che possano partecipare attivamente al dibattito adesso che è in corso e non a giochi avvenuti
Il convegno ha l’obbiettivo di divulgare ad un pubblico nuovo i temi trattati dal forum di Salviamo il Paesaggio, per allargare la coscienza rispetto agli stessi si è pensato che 1/3 del convegno sia fatto da risposte a domande fatte in rete da vari soggetti.. Infatti, dopo la presentazione delle proposte, il dibattito verrà aperto alle domande pervenute alla pagina https://www.facebook.com/SalviamoIlPaesaggioMilano
Vi aspettiamo numerosi.

Moderatore:
    •    Luca Martinelli –  Giornalista di Altreconomia, Forum Nazionale Salviamo il Paesaggio
Relatori:
    •    Paolo Berdini – Urbanista, docente e scrittore consiglio nazionale WWF
    •    Massimo De Rosa – VIII Commissione Ambiente, Territorio Camera dei Deputati Movimento 5 Stelle
    •    Damiano Di Simine – Presidente Legambiente Regione Lombardia
    •    Domenico Finiguerra – Forum Nazionale Salviamo il Paesaggio
    •    Carlo Monguzzi – Consigliere comunale PD
    •    Alessandro Zan –  VIII Commissione Ambiente, Territorio Camera dei Deputati Sinistra Ecologia e Libertà
A cura di Mattia Calise – gruppo consiliare Movimento 5 Stelle e
di Luca Gibillini – gruppo consiliare di Sinistra Ecologia Libertà
del Consiglio Comunale di Milano
Con il Forum milanese del movimento
 “Salviamo il Paesaggio, difendiamo i territori“.

Salviamo il Paesaggio e il consumo di suolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni invitiamo a leggere la Cookie policy