Chi comprerà i 700mila mq
nel cuore del Parco sud
in vendita a Locate?

Nel comune di Locate Triulzi è stata posta in vendita un’immensa area agricola del Parco Sud: 671.500 mq, recita il cartello che troneggia nella strada tra Locate e Opera. A volersene disfare è una grande impresa immobiliare di Vimercate (MB), la Giambelli spa, che, a sua volta, l’ha acquistata oltre una decina d’anni or sono da un’altra società immobiliare.
Insieme al terreno, è in vendita anche quello che rimane della cascina dell’Olmo, ridotta ormai a meno di un rudere. Ma su quest’area di 9mila mq vi è la possibilità di edificare: la destinazione è terziaria e di servizio, vale a dire attività di tempo libero, ricettive, di ristoro, per uffici e commercio e laboratori di ricerca.

Chi comprerà i 700mila mq
nel cuore del Parco sud
in vendita a Locate?

Nel comune di Locate Triulzi è stata posta in vendita un’immensa area agricola del Parco Sud: 671.500 mq, recita il cartello che troneggia nella strada tra Locate e Opera. A volersene disfare è una grande impresa immobiliare di Vimercate (MB), la Giambelli spa, che, a sua volta, l’ha acquistata oltre una decina d’anni or sono da un’altra società immobiliare.
Insieme al terreno, è in vendita anche quello che rimane della cascina dell’Olmo, ridotta ormai a meno di un rudere. Ma su quest’area di 9mila mq vi è la possibilità di edificare: la destinazione è terziaria e di servizio, vale a dire attività di tempo libero, ricettive, di ristoro, per uffici e commercio e laboratori di ricerca.

Perché vende ora

Non abbiamo grandi capacità investigative, quindi ipotizziamo semplicemente che l’immobiliare di Vimercate necessiti di liquidità: probabilmente, la vendita potrebbe fruttare intorno ai 10 milioni di euro. Poca cosa per il gruppo edile Giambelli di Vimercate (30 milioni di euro l’ultimo fatturato, un centinaio di dipendenti), fondato 50 anni fa dal costruttore Valentino Giambelli, sul mercato con le più diverse iniziative immobiliari (fonte Pianetahotel, periodico de Il Sole 24 Ore). Ma, la stessa fonte, ci informa che nel 2013 la società ha inaugurato a Milano, in zona Brera, il Palazzo Parigi Hotel & Grand Spa, un hotel di lusso che ha richiesto 150 milioni di investimento.
Comunque, l’eventuale compratore dell’area, se fosse un agricoltore, dovrebbe far fronte a un grave problema: pare infatti che i terreni non abbiano un’autonomia di irrigazione, probabilmente a causa di maldestri lavori di chi ha costruito tutto intorno. Tanto che, secondo informazioni attinte da altri agricoltori, i coltivatori a cui l’immobiliare affida i terreni, che verrebbero da Como, non sempre riescono a ottenere mais o altri cereali degni di essere raccolti.
Ma l’area, per contro, presenta rischi notevoli di uno sviluppo non agricolo: qui vicino sta per essere costruito un mostruoso e deturpante outlet. I terreni in vendita si affacciano proprio su una delle strade che portano all’area commerciale: si sa che, pur se nel Parco Sud, spesso si riesce a bypassare i vincoli e a rendere edificabile quello che non sarebbe (Ligresti docet). La Giambelli spa forse ha fretta e non ritiene più opportuno attendere di far fruttare al meglio l’area, nonostante sia un imprenditore con le spalle robuste e con buoni contatti: per decenni, Valentino Giambelli è stato presidente del Monza calcio creando stretti legami con Adriano Galliani.

Ci auguriamo che il passaggio di proprietà sia incruento per il Parco Sud: se l’area arriverà nelle mani di un’altra immobiliare, che cementifici al minimo i 9mila mq e faccia rifiorire l’agricoltura, magari con l’intento di farla fruttare al meglio. Certo, se l’acquirente fosse un agricoltore saremmo un po’ più tranquilli.

 

Chi comprerà i 700mila mq nel cuore del Parco sud in vendita a Locate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni invitiamo a leggere la Cookie policy