Parco Ticinello sempre più verde
la rigenerazione naturalistica
avvicina la città alla campagna

Il Parco del Ticinello, nell’area sud della città (piazzale Abbiategrasso), insiste su un’area di circa 90 ettari: qui, in questi ultimi mesi, sono stati effettuati interventi con piantumazione di nuovi alberi, rivitalizzazione di corsi d’acqua, di prati e marcite per collegare tra loro diverse aree verdi e consentire così che la fauna locale possa muoversi liberamente e prosperare nel territorio agricolo cittadino. Si tratta di uno dei primi interventi del macro progetto di valorizzazione di questa vasta area, provisti già dal 2013.
Da decenni il Comune di Milano ha inserito nelle sue previsioni urbanistiche un progetto che prevede la commistione della fruizione pubblica e dell’attività agricola. Progetto che ha preso corpo anche per all’interessamento dell’ex vicesindaco di Milano Ada Lucia De Cesaris: grazie alla sua tenacia è riuscita a portare a termine l’esproprio di questi terreni all’ex re del mattone Ligresti.
All’interno dell’area è compresa la struttura di Cascina Campazzo, il vero cuore del parco del Ticinello, sia per la presenza di un allevamento di bovini da latte (circa 150 capi allevati all’aperto, con sala di mungitura) sia per la rilevanza della struttura architettonica, con l’oratorio, l’antico forno a legna e altri edifici monumentali che risalgono al XVIII e al XIX secolo. Si coltivano…

Parco Ticinello sempre più verde
la rigenerazione naturalistica
avvicina la città alla campagna

Il Parco del Ticinello, nell’area sud della città (piazzale Abbiategrasso), insiste su un’area di circa 90 ettari: qui, in questi ultimi mesi, sono stati effettuati interventi con piantumazione di nuovi alberi, rivitalizzazione di corsi d’acqua, di prati e marcite per collegare tra loro diverse aree verdi e consentire così che la fauna locale possa muoversi liberamente e prosperare nel territorio agricolo cittadino. Si tratta di uno dei primi interventi del macro progetto di valorizzazione di questa vasta area, provisti già dal 2013.
Da decenni il Comune di Milano ha inserito nelle sue previsioni urbanistiche un progetto che prevede la commistione della fruizione pubblica e dell’attività agricola. Progetto che ha preso corpo anche per all’interessamento dell’ex vicesindaco di Milano Ada Lucia De Cesaris: grazie alla sua tenacia è riuscita a portare a termine l’esproprio di questi terreni all’ex re del mattone Ligresti.
All’interno dell’area è compresa la struttura di Cascina Campazzo, il vero cuore del parco del Ticinello, sia per la presenza di un allevamento di bovini da latte (circa 150 capi allevati all’aperto, con sala di mungitura) sia per la rilevanza della struttura architettonica, con l’oratorio, l’antico forno a legna e altri edifici monumentali che risalgono al XVIII e al XIX secolo. Si coltivano mais, frumento e diverse foraggere che garantiscono l’alimentazione del bestiame.
Cascina Campazzo è inoltre il portale d’ingresso dei quartieri meridionali di Milano al Parco Agricolo Sud, ampio polmone verde agricolo gestito dalla Città Metropolitana, che non a caso ha eletto la cascina a Punto Parco, ovvero un centro di riferimento per feste di campagna e iniziative culturali, ludiche e didattiche.

I lavori fervono, ma è solo l’inizio

Per consolidare il sistema ambientale del Parco del Ticinello e tutelare l’habitat di picchi, sparvieri, raganelle, farfalle e libellule, in questi ultimi mesi sono stati creati sei ettari di boschi di pianura con 10.500 nuove piante, sono stati ripristinati siepi e filari del paesaggio rurale, è stato riqualificato l’alveo del fiume con fasce di arbusti sulle sponde e sono state realizzate due zone umide per circa mille metri quadrati. Si è trattato di interventi di valorizzazione naturalistica per 600 mila euro che il Comune di Milano ha realizzato in collaborazione con Fondazione Cariplo, Città Metropolitana, Regione Lombardia, Associazione Parco del Ticinello, Fauna Viva e Lifegate.
“In questo modo come ha spiegato l’assessore all’Urbanistica e Agricoltura di Palazzo Marino, Alessandro Balducci- abbiamo aumentato la superficie di territorio che ospita gli ecosistemi di oltre quaranta specie di uccelli, anfibi ed insetti tipici della campagna lombarda. Ma il primo passo per la conservazione della natura è la conoscenza della sua bellezza. Per questo le connessioni ecologiche del Ticinello, inserite nel più ampio percorso di salvaguardia del Parco Agricolo Sud, diventeranno anche un laboratorio per l’avvicinamento di tutti i cittadini, in particolare delle nuove generazioni, a un nuovo modo di vivere la natura a un passo dalla città, con bacheche didattiche, giornate di festa, eventi ludici e informativi”.
L’attuazione del progetto per il Parco del Ticinello, approvato nel dicembre del 2013, prevede infatti diversi step (bosco didattico, valorizzazione manufatti e sistema irriguo, valorizzazione aree adiacenti la Cascina Campazzino, ecc): l’ottimismo impera e i tempi per la sua realizzazione totale non dovrebbero essere lunghi.

Foto: Una rana parlante

Parco Ticinello sempre più verde la rigenerazione naturalistica avvicina la città alla campagna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni invitiamo a leggere la Cookie policy