Una forsennata cementificazione incombe
nella cintura verde nell’area Ovest milanese
Oggi, ore 18, presidio a Piazza Scala

29 maggio 2017. Non c’è solo la demolizione del Trotto e delle Scuderie di via Capecelatro a preoccupare i cittadini della verde cintura Ovest della città (Municipi 7 e 8). Ruspe, gru e betoniere aggrediscono la pregiata area in più punti: dal Monte Stella (Bikers e muri del Giardino dei Giusti) al grattacielo a Figino (Housing Sociale), 3 ecomostri al Trenno (Coop. la Torrazza), la distruzione della Cascina del 1400 Case nuove (via Novara), calcestruzzo nell’area vincolata Monumentale del Galoppo (Summer Music Festival) mentre il comune ha posto i 150.000 mq della più antica area sportiva di Milano (Il Trotto disegnato nel 1927 dall’architetto Vietti) negli Ambiti di Trasformazione Urbanistica (quelli a più alta edificabilità): tutto il quartiere ippico che si estende dal Trenno a Piazzale Lotto è a rischio.
Lunedì 29 maggio, dalle ore 18 presidio in piazza della Scala con mascherine da cavallo e cavallucci e lezione sul Codice del Beni Culturali e Paesaggistici (D.L. 42/2004), un testo di legge che almeno qualcuno dei 48 consiglieri comunali presenti in consiglio, 12 assessori, un sindaco, 60 consiglieri municipali di zona 7 e 8, 6 assessori municipali e due presidenti di Municipio dovrebbe conoscere…
A Roma, intanto, lo stesso organo pubblico (Soprintendenza) che a Milano ha negato la tutela paesaggistica dell’area che oggi ospita fagiani, scoiattoli, conigli, rapaci… ha vincolato l’Ippodromo di Tor di Valle… Chi può si unisca al presidio

Info: 347.4496947

Presidio area trotto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni invitiamo a leggere la Cookie policy