Salgono a 25 i sindaci del NO
alla Vigevano-Malpensa: il 14 dicembre
data decisiva. Lettera a Delrio e Maroni

 

6 dicembre 2017. Sì, anche oggi ci occupiamo della superstrada Vigevano-Malpensa, progetto al quale hanno espresso un deciso NO: Città metropolitana di Milano, città di Milano e 25 Comuni del Milanese, Parco sud, Parco del Ticino, dalle associazioni agricole Coldiretti, Copagri, Cia, Confagricoltura e dalle associazioni ambientaliste del territorio. Ricordiamo che i due Parchi perderebbero 2,5 milioni di mq di fertili terreni agricoli, con un costo di 220 milioni di denaro pubblico.
In questi giorni, in vista della definitiva conferenza dei servizi, prevista a Roma il prossimo 14 dicembre, i sindaci contrari hanno scritto a Graziano Delrio, ministro alle Infrastrutture e a Roberto Maroni, presidente di Regione Lombardia: chiedono che l’obsoleto progetto Anas del 2003 sia…

Salgono a 25 i sindaci del NO
alla Vigevano-Malpensa: il 14 dicembre
data decisiva. Lettera a Delrio e Maroni

 

6 dicembre 2017. Sì, anche oggi ci occupiamo della superstrada Vigevano-Malpensa, progetto al quale hanno espresso un deciso NO: Città metropolitana di Milano, città di Milano e 25 Comuni del Milanese, Parco sud, Parco del Ticino, dalle associazioni agricole Coldiretti, Copagri, Cia, Confagricoltura e dalle associazioni ambientaliste del territorio. Ricordiamo che i due Parchi perderebbero 2,5 milioni di mq di fertili terreni agricoli, con un costo di 220 milioni di denaro pubblico.
In questi giorni, in vista della definitiva conferenza dei servizi, prevista a Roma il prossimo 14 dicembre, i sindaci contrari hanno scritto a Graziano Delrio, ministro alle Infrastrutture e a Roberto Maroni, presidente di Regione Lombardia: chiedono che l’obsoleto progetto Anas del 2003 sia accantonato per  realizzarne uno nuovo “concertato direttamente con i Comuni interessati per meglio rispondere alle reali esigenze di viabilità del territorio, economicamente sostenibile sia in termini realizzativi che gestionali, volto alla riqualificazione delle strade esistenti, il potenziamento del trasporto pubblico su ferro e gomma, la realizzazione di piste ciclabili di collegamento tra i Comuni oggi praticmente inesistenti”. In calce le firme dei sindaci Gianni Pioltini di Albairate, Michele Bona di Cassinetta di Lugagnano, Luca Durè di Cisliano e Daniela Pallazzoli di Cusago. La costanza del NO da parte di questi sindaci alla Vigevano-Malpensa ha portato all’adesione di altri 20 Comuni: ma la notizia non fa presa sui quotidiani, troppo impegnati a scrivere su argomenti assai meno importanti.

In attesa degli esiti dell’incontro del 14 dicembre a Roma, ricordiamo ai nostri lettori che resta aperta la petizione all’Unione Europea, che così si è espressa, al momento dell’accettazione: “QUESTA PARTE D’EUROPA È TROPPO BELLA PER ESSERE DISTRUTTA”

Firmate anche voi: vai all’indirizzo (anche voi, lettori di facebook…) e registrati con il log-in (creando il tuo account), quindi clicca su “Sostieni petizione”.

Confidiamo nel sostegno di tutti! 

No VIMA lettera sindaci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni invitiamo a leggere la Cookie policy