Incuria del territorio: le denunce servono
ma è bene proporre anche soluzioni
Gruppo di Sentinelle anche nell’Ovest del Parco

                                                

Per visualizzare questo contenuto o utilizzare questa funzionalità, abilitare i cookie: fai clic qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

29 aprile 2018. La sensibilità dei cittadini aumenta e sono ormai molti a non far finta di niente quando ci si imbatte in cumuli di rifiuti o in corsi d’acqua torbidi e maleodoranti. Le foto o un video permettono facilmente di documentare e diffondere la denuncia su facebook e altri social network.
Il video che qui riportiamo è stato girato questa mattina dalla sentinella Tony Sorrentino di Trezzano. È importante fornire una breve descrizione (non dilungarsi troppo) e dare con precisione i dettagli, come il luogo dove si è verificato il danno ambientale.
E poi? Un passo avanti è informare la polizia locale con una segnalazione formale. Se la cosa si ritiene seria e urgente –come il caso conclamato di inquinamento in atto di una roggia o l’essere testimoni di uno scarico di rifiuti- si può arrivare a chiamare anche il 113: rispondono in maniera professionale e si attivano rapidamente.
Già ci immaginiamo qualche perplessità: le cose si fanno lunghe, si ha altro da fare, ecc. E allora?
Si può fare come Sorrentino e altri, che nella fascia ovest del Parco Sud stanno formando un gruppo che, coordinandosi tra di loro e con il supporto dell’Associazione per il Parco Sud Milano, vuole passare dalla denuncia al fare. La settimana scorsa c’è stata un’importante pulizia dei corsi d’acqua di Trezzano, con l’ausilio del sindaco e dei vigili. Si potranno inoltre meglio indirizzare le segnalazioni: il video in questione è stato fatto in territorio di Milano, a Muggiano; quindi si contatterà in prima battuta il Municipio 7 e Amsa. Un altro vantaggio di essere in gruppo è di poter seguire le cose nel tempo (i rifiuti, ad esempio, sono stati tolti?) e fare delle proposte operative, come videocamere o fototrappole. O, magari, arrivare anche a proporre suggerimenti su come contrastare queste forme di degrado del territorio.
Un caldo benvenuto, dunque, a queste nuove Sentinelle, che si affiancano al gruppo già formato nei territori meridionali del Parco Sud, cui cercheremo di dare il massimo supporto e ascolto.

 

 

Incuria del territorio: le denunce servono ma è bene proporre anche soluzioni Nasce un gruppo di Sentinelle nell’Ovest del Parco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni invitiamo a leggere la Cookie policy