Nel 2017 avevamo lanciato l’allarme “Il ponte
sulla tangenziale ovest di Rozzano è malconcio”
Finalmente ora partono i lavori di sistemazione

24 settembre 2019. Era il 14 agosto del 2017: “Stavo passando sotto il ponte e ho notato un cavo d’acciaio penzolare – spiegava Tony Bruson, sentinella verde dell’associazione Parco Sud (nella foto in alto)- allora ho guardato verso l’alto, all’arcata del ponte, e ho visto passare la luce del sole. Questo a causa delle giunture dilatate in maniera anomala in alcuni punti. Inoltre ho notato le piatte in metallo d’appoggio completamente arrugginite e le parti in cemento sfaldato, tanto che si vedeva l’armatura e non dovrebbe essere così. Certamente è un ponte trascurato e non controllato”.
Gli ambientalisti hanno fatto intervenire la polizia locale di Rozzano che ha effettuato delle verifiche assieme all’ufficio tecnico e avrebbe segnalato il fatto a Milano Serravalle.
Anche l’associazione Parco Sud ha scritto una lettera alla Serravalle spiegando il fatto e chiedendo delle verifiche. “Questo è un ponte fondamentale per la viabilità del Sud Milano dove sopra passano migliaia di mezzi pesanti 24 ore al giorno e spesso tir, pullman e auto restano incolonnati per ore a causa del traffico. Secondo noi potrebbe resistere per mesi o anni ma potrebbe anche avere dei cedimenti a breve. Non siamo tecnici, ma ci pare una follia un ponte in questo stato e non vorremmo che accadesse una disgrazia” avevamo scritto. (da Il Giorno di agosto 2017).

Anche il Comune aveva scritto alla Milano Serravalle

Ancora nel medesimo anno, il 24 agosto: “A seguito di verifiche sulla struttura, effettuate dai tecnici di Milano Serravalle e ancora prima dai tecnici del Comune di Rozzano, ci risulta che gli interventi strutturali sono stati previsti per il 2019 – spiegavano in municipio – Considerata la situazione di potenziale pericolo per la pubblica incolumità e per la sicurezza viabilistica, abbiamo inviato una richiesta alla società che gestisce queste infrastrutture per valutare l’esecuzione dei lavori di ripristino funzionale e di intervento manutentivo il prima possibile e con la celerità richiesta dalla condizione del manufatto, alla luce del susseguirsi dei crolli di intonaco e cemento. Non possiamo attendere due anni per un intervento che appare necessario e urgente” (da Il Giorno agosto 2017).
“Non volevamo allarmare nessuno – spiega Tony Bruson socio anche dell’associazione di Rozzano Occhi Aperti -, ma visto quanto accade nel nostro Paese abbiamo fatto il nostro dovere”. Dopo la segnalazione degli ambientalisti, Milano Serravalle fece un primo intervento di verifica spiegando che era già in calendario un intervento di manutenzione massiccio in programma per quest’anno (2017). Le prove di carico effettuate avevano dato esito positivo, dimostrando la sicurezza delle opere strutturali. Inoltre la società con sede ad Assago aveva annunciato che interventi strutturali di riqualificazione erano già calendarizzati per il 2019.
E così è effettivamente stato: solo ieri, 23 settembre, sono iniziati i lavori. Per consentire gli interventi sarà necessario provvedere alle chiusura delle corsie o alla riduzione delle carreggiate in varie fasi. Ringraziamo il Cielo se non ci sono stato altri cedimenti.

Sos ponte Tangenziale Ovest a Rozzano
Tag:         

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni invitiamo a leggere la Cookie policy