Trezzano si ripulisce alla grande: rogge e campi
ripuliti da divani, boiler e tanti altri rifiuti.
E le sentinelle premiano l’amministrazione comunale

17 ottobre 2019. Quella della scorsa domenica è stata una giornata di fatiche e soddisfazioni per le Sentinelle e i cittadini che hanno risposto all’invito dell’Amministrazione Trezzanese per una “Giornata del Verde Pulito”. Presenti -tra gli altri- tanti giovani, alcuni provenienti anche dai comuni vicini, le GEV (Guardie Ecologiche Volontarie) di zona e alcuni esponenti dell’Amministrazione e del volontariato locale.
Tutti “a sporcarsi i guantoni”, a partire dal fontanile Testa Nuova, dove il ritrovamento più consistente è stato un divano: potete comprendere la fatica e la perizia nel trascinare a livello stradale cuscini e schienali intrisi d’acqua. Le GEV si sono concentrate in un corso d’acqua sul bordo campestre di via Maroncelli: tra i tanti rifiuti, spicca il rinvenimento di un boiler industriale. Infine, tutti a sistemare la piazzola davanti al cimitero, dove atti vandalici avevano infierito sul gabbiotto che ospita il fiorista, ora ripulito dai vetri infranti e rimesso in ordine.Un’affiliazione, più che una premiazione

Assieme alle iniziative di pulizia, si è tenuta anche una mini-cerimonia: i responsabili Tony Bruson e Antonio Sorrentino hanno accolto ufficialmente nei gruppi e consegnato la spilla di Sentinelle dell’Associazione per il Parco Sud Milano all’assessora all’ambiente Cristina De Filippi, al vicesindaco Domenico Spendio, al presidente dell’associazione Amici del Parco Virgilio Francesco Oliva e al responsabile GEV del territorio Giovanni Mollo. “Non ci interessa il colore politico -commenta Antonio Sorrentino- né le ideologie che ci sono dietro gli Amministratori. Noi valutiamo l’impegno sul campo. Questa spilla è un merito, ma anche uno sprone a continuare nelle politiche di attenzione al territorio”.
L’assessora De Filippi ha anche fatto il punto delle azioni contro gli abbandoni di rifiuti su strade, parcheggi e aree verdi: “Le segnalazioni sono tante e si tratta perlopiù di mobili in disuso e materiale da ristrutturazioni edili. Abbiamo stilato un protocollo per utilizzare fototrappole e ora le piazzeremo nel territorio per scovare gli incivili. E le sanzioni saranno di certo pesanti”.
Un’informazione a margine: sempre a Trezzano, il 26 ottobre partirà il corso per formazione di nuove GEV, che ha raggiunto il ragguardevole numero di 70 iscritti. Segno che la coscienza civile ed ecologica sta crescendo, anche nei comuni del Sud Milano.

 

Trezzano s/N “si sporca i guantoni” e premia chi pulisce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni invitiamo a leggere la Cookie policy