Frutta in Campo è tutta in fiore
e a fine maggio le prime ciliegie da cogliere
nella speranza che il virus molli la presa

24 marzo 2020. I gestori di Frutta in Campo avevano pensato di organizzare l’apertura del frutteto per uno o più giorni a fine marzo, per far godere a tutti la bellezza della primavera e della fioritura degli alberi da frutta.
Ma non è andata così. Sperando solo che questa situazione di clausura forzata finisca al più presto, già a partire da fine maggio saranno pronte da cogliere le ciliegie. A seguire ci saranno tante varietà di albicocche, pesche, mirtilli, more, susine, pere mele e uva. Ci saranno perciò occasioni di riprendere il contatto con la natura, raccogliere a piene mani direttamente dalle piante e commentare quanto sono buoni i frutti appena colti.
Intanto, godiamoci al momento le foto della fioritura.

Il frutteto è nato dalla volontà di un gruppo di persone, perlopiù frequentatori di Bosco in Città.
Si tratta di una novità assoluta per Milano e per il Parco Sud. Nel 2016, i nostri “imprenditori” hanno acquistato un terreno (non edificabile, essendo nel Parco Sud) di circa 3 ettari, dove da vent’anni cresceva solo erba, e vi hanno piantato ben 2.000 piante con 60 varietà di sapori, tra cui anche frutti di una volta: dalle mele alle ciliegie, alle albicocche fino all’uva e ai piccoli frutti, quali mirtilli e more.
Oltre che freschi e saporiti, i prodotti sono quindi sani e di alta qualità. Merito anche del terreno, privo di residui chimici da agricoltura in quanto rimasto “fermo” per 20 anni poiché utilizzato al più per la pastorizia.
www.fruttaincampo.it

La fioritura a Frutta in Campo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni invitiamo a leggere la Cookie policy