Segrate, per il Golfo Agricolo
una vittoria non priva di ostacoli

Ora si ritorna nelle aule giudiziarie. Nonostante la clamorosa vittoria del Comitato Golfo Agricolo e delle associazioni ambientaliste, con bocciatura da parte del TAR (Tribunale amministrativo regionale) del massiccio progetto di sviluppo edificatorio di Segrate, il sindaco Alessandrini non ha voluto deporre le armi e ha presentato un appello al Consiglio di Stato. Di più: continua imperterrito a portare avanti il suo progetto, nonostante il TAR abbia revocato tutto il PGT.
In ballo ci sono ambiti di trasformazione -oggi a verde e agricoli- equivalenti a oltre un milione di mq.
La battaglia è in pieno svolgimento. Qui sotto trovate le ultime date che riassumono l’iter dei corsi e ricorsi riferiti al solo 2015 (perché la battaglia per salvare dal cemento quest’area è iniziata già nel 2012, con una serie di iniziative sfociate …

Segrate, per il Golfo Agricolo
una vittoria non priva di ostacoli

Ora si ritorna nelle aule giudiziarie. Nonostante la clamorosa vittoria del Comitato Golfo Agricolo e delle associazioni ambientaliste, con bocciatura da parte del TAR (Tribunale amministrativo regionale) del massiccio progetto di sviluppo edificatorio di Segrate, il sindaco Alessandrini non ha voluto deporre le armi e ha presentato un appello al Consiglio di Stato. Di più: continua imperterrito a portare avanti il suo progetto, nonostante il TAR abbia revocato tutto il PGT.
In ballo ci sono ambiti di trasformazione -oggi a verde e agricoli- equivalenti a oltre un milione di mq.
La battaglia è in pieno svolgimento. Qui sotto trovate le ultime date che riassumono l’iter dei corsi e ricorsi riferiti al solo 2015 (perché la battaglia per salvare dal cemento quest’area è iniziata già nel 2012, con una serie di iniziative sfociate poi nel ricorso vinto al TAR che era cofirmato da un buon numero di cittadini, dal Comitato Golfo Agricolo, da Legambiente Lombardia e WWF Martesana).

Per l’appello al Consiglio di Stato presentato dal Comune:
03/04 – è stato notificato alle associazioni e al Comitato il ricorso in appello presso il Consiglio di Stato – con richiesta di sospensiva – depositato dal Comune di Segrate;
10/04 – è stato notificato un appello incidentale depositato dalla società Europa 2000 srl, proprietaria del TR1, a supporto del Comune di Segrate nel ricorso al Consiglio di Stato;
15/04 – è stato notificato un atto di intervento depositato dalla società Secomind srl (proprietaria dell’area sulla quale, in virtù del PGT, sono sorti Mc Donald’s, Alta Sfera, Decathlon, Bricoman e la Maison du monde) anch’esso a supporto del Comune di Segrate;
12/05 – si terrà l’udienza del Consiglio di Stato  che si esprimerà sulla richiesta di sospensiva avanzata dal Comune di Segrate. Il Comitato Golfo Agricolo, Legambiente Lombardia e WWF Martesana si costituiranno in giudizio per difendere le loro posizioni.

Per i lavori edili che il Comune, pur con lo stop del Tar al Pgt, ha deciso di far effettuare:
24/03 – è stata inviata una diffida al Comune di Segrate e alla Regione Lombardia con in copia conoscenza  il prefetto, l’ANAC e la società costruttrice;
14/04 – il WWF ha presentato un esposto presso la Procura di Milano;
22/04 – i legali del comitati hanno depositato al TAR un ricorso affinché il Comune di Segrate rispetti la sentenza del TAR e non proceda con la costruzione della strada fino a pronunciamento del Consiglio di Stato.

Difendersi dai giganti aggressori del territorio

Insomma, è più che evidente che la situazione è molto complessa e che la controparte sta sparando tutte le cartucce a sua disposizione. Inutile nasconderlo, anche se Comitato & Co sono nel giusto, dall’altra parte si trovano soggetti ben più potenti. Che, soprattutto, hanno più soldi. “E qui tornano le dolenti note -spiegano dal Comitato-. Con un certo imbarazzo siamo nuovamente a chiedere il vostro sostegno economico, soprattutto a chi non ha avuto ancora occasione di contribuire, poco o tanto che sia.
Ringraziandovi per la vostra costante partecipazione e il vostro meraviglioso supporto vi ricordiamo che le coordinate bancarie del Comitato Golfo Agricolo sono:
c/c WEBANK intestato a STEFANIA BARONTINI, causale ‘ricorso TAR’, IBAN IT85Y0558401795000000003166″.

 

Segrate, per il Golfo Agricolo una vittoria non priva di ostacoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni invitiamo a leggere la Cookie policy