A Gaggiano si apre la porta virtuale
per accedere al Parco Sud

È nel palazzo di via Gozzadini, in una prestigiosa dimora sul Naviglio Grande, il “passaggio virtuale” per accedere ai territori in gran parte sconosciuti del Parco Agricolo Sud Milano. Da sabato 4 luglio, giorno dell’inaugurazione, attraverso vari strumenti di informazioni anche tecnologici, sarà più semplice avere una visione ampia dei tanti tesori che i 61 comuni del Parco offrono: paesaggio, cultura, architetture, cibo, agricoltura. Grazie a questi strumenti informativi ognuno potrà quindi autogenerare circuiti specifici in funzione delle proprie esigenze…

A Gaggiano si apre la porta virtuale
per accedere al Parco Sud

È nel palazzo di via Gozzadini, in una prestigiosa dimora sul Naviglio Grande, il “passaggio virtuale” per accedere ai territori in gran parte sconosciuti del Parco Agricolo Sud Milano. Da sabato 4 luglio, giorno dell’inaugurazione, attraverso vari strumenti di informazioni anche tecnologici, sarà più semplice avere una visione ampia dei tanti tesori che i 61 comuni del Parco offrono: paesaggio, cultura, architetture, cibo, agricoltura. Grazie a questi strumenti informativi ognuno potrà quindi autogenerare circuiti specifici in funzione delle proprie esigenze.

Ben venga la fruizione

L’iniziativa, oltre che a favorire l’incremento dei fruitori del parco, intende rafforzare la promozione turistica dell’area, interagendo con le aziende agricole interessate e promuovendo i servizi che queste ultime sono in grado di offrire al visitatore (educazione ambientale, alloggio, ristorazione, vendita di prodotti tipici). La sinergia con il territorio circostante verrà completata con la predisposizione di apposite schede informative relative ai comuni del Parco, contenenti riferimenti alle eccellenze architettoniche e paesaggistiche di maggior pregio.
La “porta d’accesso” rientra nell’ambito del “Progetto integrato d’area per la realizzazione di un programma di interventi infrastrutturali e di valorizzazione turistica, ambientale e culturale del Sistema dei Navigli e delle Vie d’acqua lombarde” ed è stata realizzata dal comune di Gaggiano e dall’Ente Parco Agricolo Sud Milano, che ha concesso in comodato gratuito per 10 anni il palazzo di via Gozzadini. L’investimento complessivo è stato di 85mila euro.
Ben vengano iniziative di questo tipo, che consentono di far vivere il Parco a un sempre maggior numero di persone: la fruizione è sempre stata il tallone d’Achille di questa vasta area protetta, azione fin qui svolta per lo più dai singoli comuni e dalle associazioni locali, ma anche di livello nazionale, come ad esempio i percorsi della Via Lattea promossi dal Fai.

A Gaggiano si apre la porta virtuale per accedere al Parco Sud

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni invitiamo a leggere la Cookie policy