Il Parco lombardo valle del Ticino
e alcuni sindaci dell’Abbiatense
scrivono alle alte sfere politiche:
“Fermate la superstrada nei parchi”

Finalmente il Parco lombardo della valle del Ticino (riversa biosfera Unesco) ha rotto gli indugi e ha scritto al Ministero delle Infrastrutture, alla Regione Lombardia, alla Città Metropolitana per ribadire la propria contrarietà al progetto di prolungamento della superstrada da Magenta a Vigevano: troppo forti le criticità ambientali che determinerebbe. In una nota molto chiara e diretta ha inoltre stigmatizzato la totale assenza di coinvolgimento degli enti territoriali, come invece era stato promesso da ministri e assessori regionali, in queste ultime fasi di progettazione di dettaglio da parte di Anas. Analoga mossa e posizione, è stata presa dai sindaci di…

Il Parco lombardo valle del Ticino
e alcuni sindaci dell’Abbiatense
scrivono alle alte sfere politiche:
“Fermate la superstrada nei parchi”

Finalmente il Parco lombardo della valle del Ticino (riversa biosfera Unesco) ha rotto gli indugi e ha scritto al Ministero delle Infrastrutture, alla Regione Lombardia, alla Città Metropolitana per ribadire la propria contrarietà al progetto di prolungamento della superstrada da Magenta a Vigevano: troppo forti le criticità ambientali che determinerebbe. In una nota molto chiara e diretta ha inoltre stigmatizzato la totale assenza di coinvolgimento degli enti territoriali, come invece era stato promesso da ministri e assessori regionali, in queste ultime fasi di progettazione di dettaglio da parte di Anas.

I sindaci a difesa dell’economia e dell’ambiente

Analoga mossa e posizione, è stata presa dai sindaci di Albairate, Cassinetta di Lugagnano, Cisliano e Cusago: anch’essi hanno scritto alle alte sfere politiche e ai loro colleghi sindaci coinvolti nel progetto della superstrada sottolineando che, con elevato risparmio di denaro pubblico, salvaguardia del consumo di suolo e dell’ambiente, possono essere attuate efficienti alternative.

A questo punto -unitamente agli altri comitati- ci domandiamo se il ministro Graziano Del Rio e l’assessore regionale Alessandro Sorte vorranno continuare a ignorare gli enti le associazione i comitati e i cittadini che hanno fatto osservazioni a questo devastante progetto, facendo ancora finta che sia una strada strategica per l’Aeroporto di Milano Malpensa.

 

Il Parco lombardo valle del Ticino e alcuni sindaci dell’Abbiatense scrivono alle alte sfere politiche: “Fermate la superstrada nei parchi”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni invitiamo a leggere la Cookie policy