Un altro No alla TOEM
la Conferenza Metropolitana dei Sindaci
si schiera a difesa del Parco Sud

Nella seduta di ieri 25 novembre, la Conferenza Metropolitana, organo di rappresentanza dei comuni del territorio metropolitano composto dal sindaco metropolitano e dai sindaci dei comuni compresi nella Città metropolitana,  si è espressa a favore della mozione “Contro la realizzazione dell’infrastruttura viaria sovra comunale denominata TOEM – Tangenziale Ovest Esterna Milano”.
Dei sindaci presenti, poco più della metà dei 134 eletti, solo il vicesindaco di Grezzago (paese con meno di 3mila anime nei pressi di Trezzo) ha votato contro. Ma.. c’è un ma. Abbiamo contattato il sindaco di Grezzago che ci ha spiegato: “Si è trattato certamente di un errore: noi siamo assolutamente contrari alla nuova autostrada nel Parco Sud. Inoltre, la nostra vicesindaca da me delegata è una grande sostenitrice del WWF… quindi, figuriamoci”.
I sindaci assenti -nella maggior parte dei casi- sono riconducibili a esponenti del centro destra, fatta eccezione per i legisti che invece hanno espresso un voto favorevole allo stralcio dell’autostrada TOEM nel Parco Sud.
Insomma un voto all’unanimità contro l’asfalto e il cemento sui campi agricoli.
Attendiamo di sapere cosa racconterà questa mattina l’assessore regionale Sorte ai 34 sindaci che chiedono lo stralcio dell’arteria dal Piano di mobilità della Lombardia. Siamo qui -ambientalisti e agricoltori- sotto al faraonico palazzo della Regione (400 milioni di euro!) a presidiare, con accanto i sindaci in tenuta d’ordinanza. Ci aggiorniamo a più tardi.

Un altro No alla TOEM la Conferenza Metropolitana dei Sindaci si schiera a difesa del Parco Sud

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni invitiamo a leggere la Cookie policy