Humanitas a processo per l’elisoccorso in Parco Sud.
Rito abbreviato per le false carte di autorizzazione
e ammende pecuniarie per il taglio del boschetto

20 settembre 2019. Si è tenuta ieri la prima udienza che vede imputato l’ospedale privato Humanitas di Rozzano per una serie di irregolarità, denunciate con un esposto dalla nostra Associazione e Legambiente, che vanno da false attestazioni in atti pubblici al taglio di un’area boschiva nel parco delle Rogge, ricompresa nel Parco Agricolo Sud Milano.
Oltre ai legali della difesa, in aula erano presenti anche gli avvocati di Città Metropolitana (anche in rappresentanza dell’Ente Parco Sud) e di Legambiente, che si sono costituiti parte civile. Mancava invece un qualsivoglia rappresentante del Comune di Rozzano: un pessimo segnale di grave disattenzione a un comune a cui è stato mutilato un parco cittadino inaugurato neanche sette anni fa.
Nella seduta odierna, la giudice ha comminato una sanzione pecuniaria di 2mila euro per il taglio degli alberi del Parco (che si sommano ai 500 euro di multa erogata dalla Città Metropolitana) e il rinvio a giudizio con rito abbreviato per gli altri capi di imputazione. La seconda udienza è stata fissata per il prossimo 28 novembre.
Giova ricordare che alla denuncia si è arrivati solo dopo il fallimento della via della ragionevolezza, con tanto di proposte –da parte nostra- di realizzare la piazzola dell’elisoccorso sopra la palazzina che deve essere realizzata vicino al pronto soccorso. La proprietà non ha mai risposto e ha preferito forzare le procedure, ed ora ne paga le conseguenze.

Avviato processo contro Humanitas di Rozzano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni invitiamo a leggere la Cookie policy