Falletta, sindaco di Peschiera
fa fuori cascine e agricoltura
ma il suo programma racconta altro

Dopo aver reso ancora più facile e conveniente per i costruttori edificare palazzi, palazzine, villette e box al posto delle ultime 10 cascine del paese, il sindaco di centro-destra di Peschiera Borromeo mette sul piatto una nuova variante al Piano di governo del territorio per inserire in pieno Parco Sud una nuova attività, assolutamente coerente con l’agricoltura: un distributore di gas metano, con annesso bar e tabacchi! Altri 3mila mq di prezioso terreno sacrificato al cemento, nonostante il recentissimo Piano territoriale di coordinamento della Provincia (attuativo dallo scorso 19 marzo) abbia classificato quell’area tra gli Ambiti agricoli strategici, ovvero aree vincolate a uso esclusivo dell’agricoltura.

Falletta, sindaco di Peschiera
fa fuori cascine e agricoltura
ma il suo programma racconta altro

Dopo aver reso ancora più facile e conveniente per i costruttori edificare palazzi, palazzine, villette e box al posto delle ultime 10 cascine del paese, il sindaco di centro-destra di Peschiera Borromeo mette sul piatto una nuova variante al Piano di governo del territorio per inserire in pieno Parco Sud una nuova attività, assolutamente coerente con l’agricoltura: un distributore di gas metano, con annesso bar e tabacchi! Altri 3mila mq di prezioso terreno sacrificato al cemento, nonostante il recentissimo Piano territoriale di coordinamento della Provincia (attuativo dallo scorso 19 marzo) abbia classificato quell’area tra gli Ambiti agricoli strategici, ovvero aree vincolate a uso esclusivo dell’agricoltura.

Piccola cosa, direte voi, rispetto allo scempio progettato per tutte le cascine rimaste, sparse un po’ in tutto il territorio e votato in Consiglio comunale da tutti, ma proprio tutti i consiglieri: un desiderio trasversale di sotterramento della tradizione agricola di questo paese, che pure di storia da conservare ne avrebbe tanta (vedi articolo precedente).
Il tutto ci indica quanta considerazione abbiano gran parte degli amministratori del Parco Sud, nato nel 1990 per preservare l’agricoltura. Aggiungiamo, ciliegina sulla torta, che mister Antonio Falletta è anche nel direttivo dell’Ente Parco.

Eppure Falletta fa promesse diverse

Il sindaco, che decade a maggio, si ricandida. E, leggendo il suo programma elettorale, nelle premesse si autoincensa per tutto il bene profuso al paesello: “Vogliamo che la nostra bella Peschiera Borromeo diventi sempre di più una Città sostenibile per proteggere il nostro bene più prezioso: il verde, i corsi d’acqua, il Parco Sud e il Carengione. Avevamo promesso una Città più verde e abbiamo realizzato il primo Pgt a crescita zero della storia di Peschiera, abbiamo annullato 200mila mc e abbiamo fermato le nuove costruzioni. Ora vorremmo continuare a fare di più…”. E anche sulle cascine ci racconta belle favole: “Tutelate le Cascine con progetti innovativi per conservare la vocazione agricola del Parco Sud. Rivedere le Norme Tecniche di Attuazione nei piani di recupero in modo da preservare la vocazione agricola”.
Beato chi ci crede!

 

Falletta, sindaco di Peschiera fa fuori cascine e agricoltura ma il suo programma racconta altro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni invitiamo a leggere la Cookie policy