Primi risultati per il Cavo Borromeo a Basiglio
Il gestore finisce il lavoro da noi iniziato
Ma dal comune di Assago ancora silenzio

15 marzo 2018. Forse ricorderete che lo scorso weekend le Sentinelle del Parco sud si erano sfiancati per pulire l’isola di schifezze, provenienti -come da noi documentato- dal comune di Assago e che poi si arenano poi nel Cavo Borromeo di Basiglio, dove la struttura di un ponticello le blocca. L’azione successiva, il giorno 12 marzo, è stata quella di scrivere alle autorità preposte, in particolare al Comune di Assago, perché prenda provvedimenti in merito.
Nonostante la gravità della situazione da noi segnalata, al momento solo il gestore del Cavo ci ha prontamente così risposto: “Condividendo la Vostra lettera ed apprezzato il Vostro intervento, ho provveduto nella mattinata del 13-3-18 a completare il lavoro di recupero dei rifiuti come da foto allegate (da noi qui riportate). Speriamo che il problema venga risolto a monte. Firmato: Soc. Cavone Borromeo, ing. Giovanni Regalia”. Giustamente l’ingegnere Regalia, che evidentemente condivide le nostre rilevazioni sul territorio, sottolinea che “la sorgente della monnezza” deriva da Assago e più prettamente dal Forum. E quindi attendiamo riscontro da parte di questo comune.
Sì, è vero, sono passati solo pochi giorni dall’invio della nostra raccomandata-pec, ma la gravità della situazione richiederebbe risposte, ma soprattutto interventi, urgenti. Il sindaco Musella, che amministra questo comune dal 2009, probabilmente non ha mai fatto un giro nelle lande degradate del suo comune.

Primi risultati per il Cavo Borromeo a Basiglio Il gestore finisce il lavoro da noi iniziato Ma dal comune di Assago ancora silenzio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni invitiamo a leggere la Cookie policy