Anche il Parco sud Boccia il Piano di Buccinasco


Anche il Parco Sud boccia il Piano di recupero del Castello di Buccinasco

Buone notizie. Seguendo l’esempio di Legambiente, sostenuta da associazioni e cittadini, anche l’Ente Parco Agricolo Sud Milano ha scelto di impugnare la delibera dello scorso 5 marzo del Comune di Buccinasco, che prevede la trasformazione di aree di oltre 54 mila metri quadri delle aree di Buccinasco Castello e Cascina Battiloca.
Secondo l’Ente Parco, infatti, il Comune, guidato dal commissario Francesca Iacontini, non ha rispettato il corretto iter burocratico, e ha deliberato il piano di recupero pur in assenza del parere Parco stesso.  

Castello Buccinasco


Buccinasco, il Castello ha cavalieri che vogliono salvarlo

castello bucinasco

Una storia d’amore per il proprio territorio. È questo il messaggio che arriva da Buccinasco, dove per salvare il Castello Visconteo, costruito a fine 1300, associazioni locali e cittadini si sono “autotassati” per contribuire al ricorso al TAR che Legambiente intende fare contro il Piano di Recupero approvato dal commissario prefettizio Francesca Iacontini.

(altro…)

Parco Ticinello convenzione


Il Parco del Ticinello prova a realizzarsi dal basso

festa campazzoQualcosa si muove verso la realizzazione del Parco agricolo Ticinello, area verde di fondamentale  importanza per dare concretezza al Parco Sud anche nella metropoli milanese.

Con una delibera di Giunta approvata il 4 aprile, il Comune ha affidato per due anni una piccola, ancorché significativa, area comunale in comodato d’uso a titolo gratuito al  Comitato per il Parco Ticinello Onlus.  In cambio, i cittadini e gli agricoltori del Comitato provvederanno a mantenere puliti e fruibili i prati e i campi della zona.

(altro…)

conferenza teem 3.12

 

Nuovi ricorsi contro la Teem, anche i Sindaci sul piede di guerra

 

sindaci teem

Complice il clima elettorale delle elezioni amministrative di primavera, sul fronte della Tem si stanno aprendo fronti inaspettati – di mobilitazione e di carattere legale – che lasciano intravvedere un quadro appena  meno fosco e ingessato di quanto prospettato in precedenza.
Dall’agosto scorso, data dell’approvazione del progetto esecutivo dell’infrastruttura, tutto sembrava marciare a gonfie per i fautori dell’opera, con il passaggio positivo alla Corte dei Conti e l’approvazione definitiva della delibera Cipe nel mese di marzo.
Dichiarazioni precise davano per scontato l’avvio dei lavori in aprile, avendo racimolato anche 120 milioni di € a fronte di un investimento dell’ordine di 2 miliardi.
Ma due recenti eventi possono essere recepiti come un segnale di cambiamento importante.

(altro…)

Nuovo Direttore Parco Sud


Nuovo Direttore Parco o nuovo Direttore Marketing?

 

foto cioffi

la notizia è ormai confermata: al Parco Agricolo Sud Milano è stato nominato un nuovo Direttore. Pasquale Maria Cioffi va a sostituire Rossana Ghiringhelli, architetta con cui spesso non ci siamo trovati d’accordo ma a cui vanno riconosciute le doti di tecnica capace.

Cosa che non possiamo al momento affermare per il nuovo Direttore. Cioffi operava sino ad ora nel settore della Presidenza della Provincia di Milano come Direttore del settore Moda, Eventi, Eccellenze ed Expo. Laureato in Economia Aziendale con indirizzo Marketing, ha ricoperto incarichi prevalentemente nella Pubblica Amministrazione.

Non se ne voglia a male nessuno, ma risulta difficilmente comprenibilie quali siano stati i criteri di scelta per una nomina così importante (vedi curriculum vitae). Mentre il Parco sta affrontando temi complessi e controversi, come la variante del proprio Piano Territoriale di Coordinamento e i Piani di Cintura Urbana, la Provincia sostituisce un architetto con un consulente di marketing.

A meno che non ci trovi di fronte a una mossa azzardata: in fondo il Parco Sud ha bisogno anche di una efficace strategia di maketing e comunicazione…….

 

Rozzano, ovvero quanto un PGT può essere devastante

Rozzano, ovvero quanto un PGT può essere devastante


area d3 cabassiQuasi 2 milioni di metri cubi di cemento è quanto previsto dal nuovo PGT di Rozzano, firmato da Massimo D’Avolio, sindaco di un’amministrazione di centrosinistra, a dimostrazione che Comuni di ogni orientamento sono spesso purtroppo accomunati da una logica di sviluppo forsennato e distruttivo del territorio. Né basta la firma eminente dello Studio Foa di Federico Oliva – professore ordinario di Urbanistica presso la Facoltà di Architettura “Leonardo” del Politecnico di Milano, nonché Presidente dell’Istituto Nazionale di Urbanistica – a salvare un comune dalla cementificazione estrema.

“Il cemento che inonderà Rozzano con il PGT adottato il 5 dicembre farà affondare la nostra città”. È questo il commento di Adriana Andò Franzolini, esponente del Comitato Occhi Aperti e organizzatrice dell’assemblea pubblica svoltasi il 23 febbraio al centro civico di Rozzano.  
Oltre un centinaio di persone hanno affollato l’aula consiliare per cercare di capire come si svilupperà urbanisticamente il territorio: infatti, fin qui, l’Amministrazione locale è stata ben poco comunicativa nei confronti dei cittadini.

(altro…)

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni invitiamo a leggere la Cookie policy