Il sabato del NO ai nuovi centri logistici camminata/biciclettata/manifestazione a Lacchiarella 11 maggio 2019

Il sabato del NO ai nuovi centri logistici
biciclettata/manifestazione a Lacchiarella
L’adesione dei Sindaci della zona (tranne una)

8 maggio 2019. La contrarietà ai nuovi progetti di centri logistici a Lacchiarella, presentati da Carrefour e da Zust Ambrosetti, prenderà corpo sabato prossimo con una camminata/biciclettata che, dalle 9,30, si snoderà dalla frazione di Villamaggiore a piazza Risorgimento, davanti al Comune di Lacchiarella. La protesta, organizzata dal coordinamento No Logistiche sud Milano, intende dare corpo al diffuso senso di contrarietà presente tra i cittadini di Lacchiarella e non solo, vista l’adesione di una decina di sindaci del circondario. L’unica eccezione è la sindaca uscente di Lacchiarella Antonella Violi che, forse a pensar male, si vuole lasciare le mani libere per mandare avanti i progetti dopo una sua eventuale riconferma (è in corsa alle elezioni comunali del 26 maggio per un secondo mandato).
Ma i cittadini non possono aspettare prese di posizioni ufficiali rimandate a dopo le elezioni: sono giustamente preoccupati per il pesante impatto negativo sul territorio e sulla loro qualità della vita a causa di questi mega-capannoni di cemento, portatori di traffico e di inquinamento dell’aria, delle acque e acustico. Da ciò la necessità di scendere in strada e di farlo in tanti: la nuova logistica avrebbe già grandi aree dismesse e con buone infrastrutture viarie su dove insediarsi; i campi lasciamoci agricoli, ne beneficeranno anche i nostri polmoni e non solo.

Arrestato dall’Antimafia Fabio Altitonante

Arrestato dall’Antimafia Fabio Altitonante
personaggio di spicco dell’urbanistica di FI
in Regione e prima ancora in Provincia

7 maggio 2019. Da questa mattina è agli arresti domiciliari il sottosegretario e consigliere regionale di Forza Italia Fabio Altitonante, le cui scelte urbanistiche hanno pesantemente influenzato la politica territoriale prima in Provincia -come assessore della giunta Podestà- e, negli ultimi sette anni, in Regione, dove è stato presidente della Commissione Territorio sotto Maroni e ora è consigliere e sottosegretario regionale con delega all’area Expo nell’Amministrazione del leghista Attilio Fontana. Insieme ad Altitonante, sono 94 le altre persone coinvolte nell’inchiesta coordinata dal Procuratore aggiunto e responsabile della Direzione distrettuale antimafia di Milano Alessandra Dolci. Di queste, 43 risultano agli arresti, domiciliari e non.
Pesanti le accuse, che riguardano un sistema consolidato, ritenuto illecito, operante in Regione: si contestano perciò l’associazione per delinquere finalizzata a corruzione -aggravata dall’aver favorito un’associazione di tipo mafioso- e a seguire: finanziamento illecito ai partiti, forzature in procedimenti amministrativi, false fatturazioni, auto riciclaggio e abuso d’ufficio.
Nonostante la sua giovane età, il 44enne Altitonante ha ricoperto il ruolo chiave della Giunta di Guido Podestà (2009-2014), firmando l’ultimo Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale (PTCP), prima dello scioglimento dell’Ente e l’istituzione della Città Metropolitana. In Regione Altitonante ha, tra l’altro, avuto un ruolo chiave nella promulgazione della legge su consumo del suolo (lr 31/2014), che ha spalancato per 30 mesi le porte ai costruttori per realizzare tutto quanto previsto nei PGT (Piani di Governo del Territorio) comunali. Purtroppo, le ricadute del suo operato sono state pesanti anche nel Parco Agricolo Sud Milano.

outlet di Locate non ha ancora ceduto i 133mila mq al Parco Sud

A oltre 6 anni dagli accordi, l’outlet di Locate
non ha ancora ceduto i 133mila mq al Parco Sud
Ricordiamo a Locate District il suo debito

5 maggio 2019. Siamo lì lì per concludere, ma l’ultimo passaggio manca sempre. Sono passati ulteriori quattro mesi dall’ultimo nostro articolo sul mancato passaggio di 133mila mq di terreni dall’Outlet di Locate Triulzi al Parco Agricolo Sud Milano, ma nulla si è ancora mosso.
Senza mezzi termini: questa storia di immobilismo, inefficienze pubbliche e, forse, di furbizia da parte dei privati deve finire. Sono oltre 6 anni che gli accordi sono stati firmati, per dei terreni che hanno un valore e dovrebbero generare introiti e permettere al Parco Sud di dare concretezza ai suoi progetti di sviluppo. Rimanendo sul piano economico, è come se all’Ente Parco non fossero stati ceduti oneri gli urbanizzazione dovuti, un ritardo inammissibile che genera un danno a noi cittadini. Ci sembra pertinente una sentenza del Consiglio di Stato del 7 dicembre 2016 che, in termini espliciti, afferma: “In caso di ritardato od omesso pagamento del contributo di costruzione è previsto che siano applicate delle sanzioni pecuniarie, la cui determinazione in concreto è rimessa, sia pur nel rispetto di alcune soglie minime e massime fissate dalla legislazione nazionale, alla legislazione regionale”.
A nostro avviso, appare necessario che, dopo tutti questi anni, l’Ente Parco Sud ottenga prontamente da Locate District i terreni che gli (ci) spettano e, perché no, le sanzioni pecuniarie previste…

(altro…)

Gruppi Cammino 2019

Proliferano i gruppi di cammino
nel Parco Agricolo Sud Milano.
I vantaggi per la salute sono davvero tanti

29 aprile 2019. Camminare, per fortuna sta diventando una moda, anche se purtroppo lo diventa come conseguenza della nostra vita sempre più sedentaria e insana. Ci ha sorpreso quante persone hanno scelto delle vacanze a piedi, quanti gruppi di trekking esistono,… L’Oms (Organizzazione mondiale della Sanità) ha messo in evidenza i rischi per la salute di uno stile di vita sedentario e ha ricordato a tutti di concedersi ogni giorno una bella passeggiata di salute. In questo articolo vogliamo raccogliere alcune occasioni per camminare in compagnia nella nostra zona, cosa che aumenta i vantaggi, già significativa, che ha in sé il camminare, poiché si fa a km zero e si creano legami sociali.
Quali sono i vantaggi di camminare? Dove possiamo camminare in compagnia nella nostra zona?
Quali sono i vantaggi di camminare?
 1. Riduce il rischio di cancro al seno: secondo una recente ricerca, le donne che camminano per un’ora al giorno hanno il 14% di probabilità in meno di ammalarsi.
  
 2. Riduce il rischio di malattie cardiache.  E, a parità di energia, la camminata veloce almeno di 30 minuti al giorno, per stare meglio è più efficace della corsa. Lo rivela uno studio pubblicato dall’American Heart Association.
    
3. Allunga la vita: Quando uscite a camminare, provate a portare con voi un contapassi o a calcolare la distanza percorsa. Fare 5.000 passi al giorno, che corrispondono ad una camminata di circa 3 chilometri, aiuta a vivere più a lungo.
  
4. Perdere peso: Il vero segreto per perdere peso è il movimento. Secondo gli esperti, per mantenersi in forma bastano 30 minuti di attività fisica al giorno. Allenamenti troppo lunghi possono risultare stressanti, mentre lo svolgimento di esercizi moderati incoraggia il calo di peso e la costanza nell’allenamento. Passeggiar, salire le scale e portare a spasso il cane sono ottimi punti di partenza per non perdere la linea.
  
5. Previene il diabete: secondo gli esperti bastano…

(altro…)

S. Giuliano, petizione contro distruzione oasi

L’unico polmone verde all’interno di S. Giuliano
diverrebbe una piscina: scelta urbanistica miope
WWF e ambientalisti: “lanceremo una petizione”

 

22 aprile 2019. Inquinamento ambientale, atmosferico, marino, animali in via d’estinzione. Oggi è la Giornata mondiale della Terra, istituita dalle Nazioni Unite nel 1970. Ma i politici, non solo quelli nostrani, si ostinano a non modificare i loro atteggiamenti nei confronti del nostro pianeta, Dice bene il WWF: miopia che continua a distruggere anche il nostro Bel Paese. Come a San Giuliano, a Lacchiarella, Rozzano e tanti altri comuni d’Italia. Perché mettiamo insieme il macro con il micro? È ovvio:ogni gesto, piccolo o grande, ha conseguenze sul nostro Pianeta. Anche l’abbattimento di decine di alberi di un’oasi del WWF, a San Giuliano Milanese, per far posto a una piscina. Un tema di cui abbiamo già scritto una decina di giorni fa. Ma gli amministratori locali non danno segni di ravvedimento, tanto che tutte le associazioni ambientaliste del Sud-Est Milano hanno emanato un duro comunicato stampa, qui riportato.
“L’amministrazione di San Giuliano Milanese sta valutando se rendersi protagonista di una scelta incomprensibile: distruggere…

(altro…)

Unipol Sai, Italia Nostra, Milano

Si allarga Bosco in Città di Italia Nostra,
il Comune acquisisce
aree di UnipolSai per uso agricolo

La società cederà quasi 530mila metri quadrati del parco Agricolo Sud, oltre a un tratto di via dei Pestagalli, per estinguere i contributi ancora dovuti per un piano urbanistico attuato negli anni ‘90
Milano, 19 aprile 2019. Da un lato completare il disegno naturale del parco “Bosco in Città” espandendo lo stesso a nord–est, creando un collegamento con il parco di Trenno e vincolando nuove aree ad uso agricolo, come previsto dal nuovo Piano di Governo del Territorio; dall’altro migliorare la viabilità di collegamento dell’area di Santa Giulia verso i quartieri limitrofi e il centro città.
Con queste motivazioni l’ultima seduta di Giunta ha approvato le linee di indirizzo per l’acquisizione di alcune aree di proprietà di UnipolSai Assicurazioni S.p.A del valore complessivo di  5.746.107 euro.
La vicenda è legata all’attuazione del Piano Particolareggiato di via Ripamonti, un intervento a destinazione produttivo/terziario realizzato negli anni ‘90  dalle società IN.EDIL Iniziativa Edile S.p.A. e IN.I.L. Iniziative Immobiliari Lombarde s.r.l. UnipolSai, subentrata quale proprietaria dell’area alla Società Premafin Finanziaria S.p.A. (a sua volta precedentemente subentrata a IN.EDIL e IN.I.L.), ha proposto all’Amministrazione, in luogo del versamento degli oneri di costruzione ancora dovuti per l’esecuzione del Piano, la cessione di aree agricole di sua proprietà collocate tra…

(altro…)

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni invitiamo a leggere la Cookie policy