Punti Parco

Cusago inaugura il 27° Punto Parco
luoghi dove scoprire le meraviglie
di quanto racchiuso nei suoi 61 comuni

1 ottobre 2018. Appena due giorni fa è stato ufficialmente inaugurato il 27° Punto Parco: si trova a Cusago al Parco la Cavetta-Cascina Noviglietto. Questi luoghi propongono cartine geo del Parco, mappe, guide per conoscere, fruire e apprezzare il Parco Agricolo Sud Milano. A piedi oppure in bicicletta, il Parco offre una buona rete di percorsi e stradine secondarie non troppo trafficate, tenendo conto che le aree naturalistiche hanno regole d’accesso dovute alla salvaguardia e tutela ambientale: la fruizione di queste aree può avvenire tramite visite guidate, attività didattiche e laboratori per scolaresche e gruppi. Così come anche i tanti monumenti -castelli, abbazie, cascine, musei ecc- che costituiscono un vero patrimonio storico e architettonico del Parco, hanno modalità di fruizione diverse: alcuni sono visitabili liberamente, altri lo sono solo in certi giorni e determinati orari. C’è poi la possibilità di praticare sport in molte aree verdi, all’aperto, dal jogging all’equitazione, dalle corse campestri alla pesca sportiva in alcuni laghetti (spesso ex cave). 
Tra i protagonisti del Parco vi sono…

(altro…)

I giovani milanesi di Bella Dentro vendono ortofrutta brutta esteticamente ed eliminano sprechi di cibo, ma non solo

I giovani milanesi di Bella Dentro
vendono ortofrutta brutta esteticamente
ed eliminano sprechi di cibo, ma non solo

30 settembre 2018. Buona parte dei prodotti della filiera agroalimentare sono scartati per motivi estetici: ammaccati dalla grandine, con forma non accattivante per il consumatore, perché troppo piccoli e altre cause analoghe. Sprechi basati su canoni puramente estetici e non qualitativi, che creano un danno enorme agli agricoltori, all’ambiente e alla nostra economia.
Una coppia di giovani ha deciso di poggiare il loro futuro economico sulla vendita di ortofrutta “bacata” e ha fondato Bella Dentro: il primo progetto nato per combattere gli sprechi ingiustificati e insostenibili nel settore ortofrutticolo italiano.
Il concetto di spreco infastidisce entrambi i ragazzi, più per indole ed educazione che per idealismo, ma la cosa che li manda davvero in tilt è scoprire che gran parte di questo spreco viene generato solamente da canoni estetici definiti a tavolino dalla grande distribuzione e dunque del tutto “innaturali”, completamente slegati dall’effettiva qualità e sapore dei prodotti. Ed ecco la sfida…

 

 

(altro…)

Guardie Ecologiche Volontarie: inaugurata la nuova sede a Trezzano E tutto il territorio ringrazia

Guardie Ecologiche Volontarie:
inaugurata la nuova sede a Trezzano
E tutto il territorio ringrazia

29 settembre 2018. Una grande sala attrezzata con tavoli di lavoro e, appesi ai muri, i poster di fauna e flora del nostro territorio: è la nuova sede delle GEV, inaugurata stamani a Trezzano sul Naviglio, alla presenza del sindaco Fabio Bottero, con i suoi assessori e i rappresentanti dei comuni limitrofi. La loro presenza non è solo una cortesia istituzionale: il gruppo Acacia (così è denominata l’unità operativa di questi volontari) copre infatti un vasto territorio della Città Metropolitana e del Parco Agricolo Sud Milano, delimitata dai Navigli Grande e Pavese.
Un’attività molto apprezzata dai cittadini, presenti numerosi insieme a rappresentanti dell’Associazione per il Parco Sud Milano e delle sue Sentinelle. “Siamo qui perché vogliamo essere di supporto alle GEV -testimonia Antonio Sorrentino, coordinatore locale delle Sentinelle- vogliamo essere i loro occhi sul territorio, aiutarli perché non possono essere presenti in tutti i luoghi dove è necessario il loro supporto. Noi possiamo tempestivamente segnalare a loro o alla polizia locale scarichi abusivi o altri reati ambientali: alle GEV e alle autorità pubbliche il compito di trovare e perseguire i malfattori”. E infatti, qui come in altre parti, i rapporti tra GEV e Sentinelle dell’Associazione sono consolidati, apprezzati anche dai sindaci. Tra i tanti interventi di rito all’inaugurazione, ci piace segnalare quello della “sindaca dei bambini” di Trezzano, che ha ricordato ai grandi come il territorio è anche e soprattuto loro: il compito delle GEV e degli amministratori pubblici è preservarlo perché le prossime generazioni possano goderne benefici. Un messaggio chiaro e inequivocabile, che speriamo sia compreso da tutti, sindaci compresi.

I Berlusconi mettono sul mercato il progetto “Milano 4” a Basiglio. Intanto, loro il business l’hanno già fatto

I Berlusconi mettono sul mercato
il progetto “Milano 4” a Basiglio.
Intanto, loro il business l’hanno già fatto

Per visualizzare questo contenuto o utilizzare questa funzionalità, abilitare i cookie: fai clic qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

27 settembre 2018. I fratelli Berlusconi vogliono vendere il “progetto Milano 4”, in realtà un ampliamento di Milano 3 a Basiglio, della loro società immobiliare Leonardo. Ufficialmente perché la famiglia (che controlla Fininvest, guidata da Marina Berlusconi) intende abbandonare il business dell’edilizia e dello sport (la vendita del Milan, pur se recentemente Berlusconi ha dichiarato di voler rilanciare il Monza calcio) per concentrare le proprie attività su quelle editoriali (Mediaset e Mondadori) e finanziarie (Banca Mediolanum): tanto il vero business la famiglia lo ha già fatto, riuscendo, grazie all’ex sindaco Marco Flavio Cirillo -poi diventato sottosegretario nel governo Letta- che col PGT del 2012 aveva trasformato aree a verde in edificabili. È quanto ci racconta oggi il quotidiano Milano Finanza, che, per Milano 4, ci informa anche di una disponibilità della famiglia a coinvolgere altri partner.
Noi ipotizziamo che le motivazioni possano derivare anche dal fatto che, mentre un tempo per raggiungere Milano 3-Basiglio da piazza Abbiategrasso occorrevano al massimo 20 minuti, ora, a distanza di quasi 40 anni, arrivare o uscire da Basiglio per raggiungere la medesima piazza richiede quanto meno il doppio -se non di più- di tempo (sono 9 km). In più, c’è da considerare che la costruzione di nuove strade è praticamente impossibile, essendo il comune già circondato da trafficatissime arterie quali la ex statale dei Giovi e la via Manzoni, che attraversa Rozzano, ormai stracolma di supermercati e altri centri commerciali, nonché intasata dall’ospedale Humanitas, che attira ogni giorno migliaia di macchine. Per non parlare della strada Binasco-Melegnano, anch’essa incessantemente percorsa non solo da automobili, ma anche da migliaia di tir e camion. C’è poi da mettere in conto l’ampliamento del Fiordaliso, che già oggi è causa di grande via vai.
Quindi, un avviso ai potenziali acquirenti dei nuovi appartamenti: Basiglio è un paese difficile da raggiungere e da lasciare. Se poi avete ragazzi che vanno alle superiori… un disastro quotidiano. Provare per credere.
Inoltre, avendo a cuore la salvaguardia del suolo, sottolineiamo anche che a Milano 3 vi è un migliaio di appartamenti vuoti (gente fuggita dallo stress del traffico?), che superano il numero dei nuovi appartamenti previsti dal progetto. Perché dunque consumare inutilmente, secondo quanto riporta oggi MF, 77mila mq di verde, per un totale di 276mila metri cubi, dove costruire 808 appartamenti?…

(altro…)

Un super weekend di feste e impegno nelle cascine di Milano e dintorni per riscoprire la campagna in città

Un super weekend di feste e impegno
nelle cascine di Milano e dintorni
per riscoprire la campagna in città

Tenetevi liberi per il prossimo fine settimana: un’infilata di eventi vi attende. Ludici, culturali, mangerecci, ambientali, oltre a laboratori e workshop, sport, benessere, musica, movimento. Dedicati ai bambini e ai grandi.
Quattro le principali manifestazioni da venerdì 28 a domenica 30 settembre: Cascine Aperte, Puliamo il Mondo, Milano-Green Me e Hai visto un re?…

(altro…)

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni invitiamo a leggere la Cookie policy